TRONY STRISCIA
PULIVERDE
PULIVERDE

Omicidio Lettieri: Inviato ai RIS il martelletto rinvenuto a pasquetta

Pubblicato il 21 aprile 2017 alle 11:07

Saranno i RIS di Messina a stabilire se c’è un legame tra il martelletto rinvenuto nella pineta di Punta Alice da alcuni cittadini di Cirò Marina nel giorno di pasquetta  e l’omicidio di Antonella Lettieri, avvenuto lo scorso 8 marzo nella sua casa di via Cilea.
Intanto, si fa sempre più lontana l’ipotesi di un coinvolgimento della moglie di Fuscaldo nell’omicidio di Antonella Lettieri.
Caterina, l’amica del cuore di Antonella contro la quale in tanti hanno puntato il dito all’indomani della scoperta del corpo senza vita della 42enne.
Per gli inquirenti sembra non esserci alcun dubbio, Salvatore Fuscaldo avrebbe agito da solo e senza nessun complice.
Rimane aperta la pista sentimentale non essendoci nulla che porti a rafforzare l’ipotesi avanzata in avvio di indagine circa un possibile movente economico.
Fuscalo, 50 anni bracciante agricolo è attualmente detenuto presso la Casa circondariale di Crotone come stabilito dal Tribunale del riesame lo scorso 6 aprile dopo aver rigettato l’appello avanzato dal legale dell’uomo, l’avvocato Franceco Amodeo che ha annunciato di ricorso in cassazione poiché il suo cliente continua a professarsi innocente.
Tra le prove raccolte dagli inquirenti un paio di scarponcini il cui DNA è per i RIS diMessina riconducibile all’uomo mentre gli schizzi di sangue apparterrebbero alla vittima.
In questa direzione vanno le indagini coordinate dal sostituto procuratore di Crotone Alfredo Manca, alla luce delle analisi prodotte dai carabinieri del Ris, sulla scena del crimine e sul materiale repertato, e da quelli del Racis, sui dati di traffico telefonico degli indagati e della vittima.

 

EXPERT FASCIONE

wesud è aperto alla condivisione di materiale e di idee, la responsabilità civile e penale di manoscritti e immagini ricevute è da imputare esclusivamente agli autori. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi.

Redazione WeSud