Cronaca

Occupazione abusiva aree demaniali Ionio cosentino, denunce e sequestri a Castroregio

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Oriolo stanno continuando in questi giorni il controllo lungo il Torrente Ferro nel Comune di Castroregio al fine di accertare l’occupazione abusiva di area demaniale. Dopo i sequestri avvenuti la scorsa settimana gli ultimi controlli hanno portato alla denuncia di una persona che ha occupato abusivamente un’area demaniale fluviale di 7000 metri. Su questa vasta area di demanio fluviale era presente  una coltivazione di agrumeti, uliveti e ortaggi, occupata senza alcun titolo. I controlli e gli accertamenti effettuati dalla Stazione di Oriolo in collaborazione con i colleghi di Trebisacce hanno portato al sequestro dell’area e al deferimento di una persona di Castroregio dopo aver constatato che il terreno occupato abusivamente era coltivato senza alcun titolo. Inoltre, sempre nello stesso terreno è stato rinvenuto e posto sotto sequestro un pozzo freatico utilizzato abusivamente per prelevare acqua principalmente a scopi agricoli attraverso una motopompa. Il controllo ha fatto rinvenire anche un ulteriore pozzo freatico situato nell’alveo del fiume per il quale si stanno effettuando indagini al fine di individuare gli autori. Anche in questo caso l’opera abusiva è stata posta sotto sequestro. Tale attività si aggiunge a quella effettuata nei giorni scorsi che rientra in un controllo capillare delle occupazioni abusive lungo il Fiume Ferro e nell’area ionica cosentina.