Cronaca

‘ndrangheta, Processo Jonny: chiesti 18 anni di carcere per Don Edoardo Scordio

Condanne per oltre 280 anni di carcere. Sono le richieste avanzate dal pm Domenico Guarascio nei confronti dei 39 imputati coinvolti nell’inchiesta “Jonny” della Dda di Catanzaro che, il 15 maggio dello 2016 ha svelato l’infiltrazione delle cosche crotonesi della ‘ndrangheta nella gestione del Centro d’accoglienza di Isola Capo Rizzuto (Crotone). Tra gli imputati Don Edoardo Scordio, ex parroco di Isola Capo Rizzuto, accusato di associazione mafiosa.
Secondo l’accusa avrebbe favorito la distrazione dei fondi destinati alla gestione del Centro di accoglienza in favore delle cosche di Isola.
Altro imputato eccellente dell’inchiesta Jonny è Leonardo Sacco, ex Governatore della Misericordia, che gestiva il Centro di Accoglienza di Sant’Anna.
Sacco, unitamente ad altre 81 indagati, ha optato per il rito abbreviato ed è stato condannato dal Tribunale di Catanzaro a 17 anni e 4 mesi di carcere.
I reati contestati a vario titolo sono: associazione mafiosa, estorsione, intestazione fittizia di beni, malversazione ai danni dello Stato e truffa aggravata.

Il Tribunale di Crotone, presieduto dal Giudice Marco Bilotta (a latere Ersilia Carlucci e Elisa Marchetto) nelle prossime udienze darà spazio arringhe difensive.

Queste le richieste formulate dal magistrato della Procura antimafia Guarascio:

Fabrizio Arena (36 anni di Isola Capo Rizzuto) 16 anni e 8 mesi;
Pasquale Attianese (74, Crotone) 1 anno e 2 mesi;
Francesco Cantore (45, Scandale) 10 anni;
Mario Ciliberto (53, Isola Capo Rizzuto) 7 anni e 2 mesi;
Salvatore Colacchio (49, Isola Capo Rizzuto) 16 anni e 6 mesi;
Vincenzo Corda (60, Isola Capo Rizzuto) assoluzione;
Aurora Cozza (48, Isola Capo Rizzuto) 14 anni;
Luigi Gareri, detto “Giobbo” (62, Isola Capo Rizzuto) 18 anni;
Mario Gemelli (56, Isola Capo Rizzuto) 2 anni;
Vincenzo Godano (33, Crotone) 1 anno e 2 mesi;
Giovanbattista Greco (36, Isola Capo Rizzuto) 4 anni e 6 mesi;
Pasquale Gualtieri (60, Isola Capo Rizzuto) 4 anni e 6 mesi;
Raffaele Gualtieri, detto “u trugliu” (57, Isola Capo Rizzuto) assoluzione;
Domenico Guareri (64, Isola Capo Rizzuto) assoluzione;
Massimiliano Laforgia (44, Crotone) assoluzione;
Maria Lanatà (48, Isola Capo Rizzuto) 14 anni;
Nicola Maiorino (45, Pagani) 8 anni e 2 mesi;
Giuseppe “Pepè” Mancuso (38, Crotone) 4 anni e 6 mesi;
Antonio Manfredi alias “mussutu” o porziano (42, Crotone) 21 anni;
Pasquale Manfredi (81, Isola Capo Rizzuto) 6 anni e 9 mesi;
Luca Pietro Mercurio “banana”, (41, Isola Capo Rizzuto) 6 anni;
Tommaso Mercurio (55, Isola Capo Rizzuto) 2 anni e 6 mesi;
Luigi Morrone (53, Isola Capo Rizzuto) assoluzione;
Pasquale Morrone, (59, Isola Capo Rizzuto) 4 anni e 6 mesi;
Santo Morrone (44, Isola Capo Rizzuto) assoluzione;
Beniamino Muto (48, Isola Capo Rizzuto) 9 anni e 6 mesi;
Carmela Nicastro (72 Isola Capo Rizzuto) 4 anni;
Caterina Perri (44, Isola Capo Rizzuto) 1 anno e 6 mesi;
Salvatore Pizzimenti (59, Isola Di Capo) 2 anni e 6 mesi;
Domenico Poerio (46, Crotone) 16 anni e 6 mesi;
Pasquale Poerio (46, Isola Capo Rizzuto) 15 anni;
Ercolino Raso (48, Isola di Capo Rizzuto) 12 anni e 6 mesi;
Pietro Romeo (53, Cropani) 10 anni;
Luigi Rosario Sanzo (53, Isola Capo Rizzuto) 6 anni;
Antonio Saporito (42, Petilia Policastro) 10 anni;
Don Edoardo Scordio (73, Petilia Policastro) 18 anni;
Tiziana Sestito (41, Isola Capo Rizzuto) 2 anni e 6 mesi;
Giuseppe Tipaldi (53, Isola Capo Rizzuto) 6 anni;
Luigi Ventura (56, Isola Capo Rizzuto) 4 anni