Cultura & Spettacolo

Musica “in” camera, il duo Recchia-Saraco suona sul web per la Malta Philarmonic Orchestra

Il lockdown  di queste ultime settimane ha costretto a casa milioni di persone, mandato all’aria appuntamenti, matrimoni, cerimonie, concerti. Allo stesso tempo, nella tragedia che il mondo intero sta vivendo, le attività di chi promuove cultura non si sono mai fermate.

Le persone costrette a casa hanno improvvisato nelle loro camere piccoli studi dai quali mandare in onda i più svariati video destinati agli utenti dei social-media, con messaggi di speranza, canzoni, poesie, tra questi la musica in generale l’ha fatta da padrona.

Tra gli appuntamenti mandati a monte ci sono anche quelli della “Malta Philarmonic Orchestra”, che ha dovuto annullare tutti gli eventi previsti fino al 30 aprile prossimo, ma non ha rinunciato alle esibizioni dei propri elementi, che dalle proprie abitazioni hanno regalato alla platea digitale piccole perle di musica classica. Due calabresi doc tra questi video, Giuseppe Recchia di Castrovillari, primo clarinetto della Malta Philarmonic Orchestra, accompagnato al pianoforte dal crotonese Rodolfo Saraco.

Lo abbiamo raggiunto per farci rispondere a qualche domanda:

F.C.: Rodolfo, intanto complimenti, ci dimostri che anche da casa si può contribuire a fare cultura. Un Calabrese, anzi due, che fanno musica per l’Orchestra Filarmonica di Malta, è così difficile fare musica classica in Italia? E in Calabria?

R.S.: “Con Giuseppe siamo legati da profonda amicizia e stima personale e professionale: ci siamo conosciuti al Conservatorio di Cosenza, durante i nostri studi, e abbiamo tenuto molti concerti in duo, affrontando insieme pagine bellissime del repertorio per clarinetto e pianoforte. Lui è Primo Clarinetto della Malta Philarmonic Orchestra, che da qualche tempo ha sospeso le attività per via del contenimento da COVID – 19. Non si è però fermata l’attività social dell’Orchestra, che sui propri profili Facebook e Instagram ha promosso le attività “casalinghe” e a distanza dei suoi orchestrali, condividendo le performance di ognuno di loro. Ecco che Giuseppe mi ha proposto di registrare un video insieme, in cui eseguiamo un nostro cavallo di battaglia, a dimostrazione del fatto che la cultura e l’arte non si fermano, nonostante le mille difficoltà.

I nostri percorsi ci hanno portato a fare musica in posti diversi e non è sempre semplice avere l’occasione per incontrarsi, ma collaboreremo di sicuro in futuro, non appena riusciremo a trovare delle occasioni per fare la musica che più ci piace.”

F.C.: Sappiamo che in più occasioni hai avuto modo di suonare per i Crotonesi all’interno di diverse manifestazioni cittadine: quali sono i prossimi appuntamenti nei quali ti potremo ascoltare dal vivo? sempre che per allora sia finita l’emergenza!!!

R.S.: “Ho sempre sentito il calore del pubblico crotonese, e mi sento di ringraziare tutti i miei concittadini e coloro i quali mi hanno invitato nelle loro stagioni concertistiche. Il momento difficile che tutti noi stiamo affrontando non ci permette di poter pianificare concerti o, più in generale, manifestazioni, né a Crotone né altrove. Rimaniamo in attesa di un miglioramento della situazione, per dare al pubblico la possibilità di tornare a godere della musica classica dal vivo.”

F.C.: Quali saranno le tue prossime tappe professionali?

R.S.: “Ci saranno delle belle sorprese, spero in estate, ma vi darò i dettagli non appena sarà consentito ai teatri, agli enti organizzatori e a tutti noi di uscire dalle misure di contenimento.”

 

Di seguito i link dove poter vedere e ascoltare il video di Giuseppe Recchia e Rodolfo Saraco e quelli della Malta Philarmonic Orchestra

https://www.facebook.com/maltaphilharmonic/videos/218952469213041/

https://www.maltaorchestra.com/

https://www.facebook.com/maltaphilharmonic/

Fabrizio Carbone