Politica

Matteo Salvini a Le Castella per il suo “Estate Italiana tour” ad accoglierlo tanti sostenitori e qualche contestatore

Bagno di folla per Matteo Salvini giunto questo pomeriggio a Le Castella nell’ambito del suo “Estate Italiana tour” .

Un tour che arriva in Calabria all’indomani della crisi di governo, legato ad alcune iniziative di partito che lo vedono impegnato lungo le spiagge italiane fino a ferragosto.

Tantissimi sostenitori lo hanno accolto al suo ingresso a Le Castella, dove non sono mancati i contestatori.”Non vedo una grande contestazione politica”. Ha dichiarato al suo arrivo. “Oggi ho ricevuto attacchi da Grillo e da Richard Gere. Me ne farò una ragione. Io rispondo agli italiani non a Grillo e Gere”.

In relazione alle polemiche relative al suo doppio ruolo di candidato premier e di ministro dell’Interno Salvini ha sostenuto: “L’importante è che le elezioni ci siano, poi se le gestisce qualcun altro sono pure più contento perché avrò più tempo per la campagna elettorale”.
Non è mancato il riferimento alle prossime elezioni regionali. “Sarebbe bello – ha sostenuto Salvini – che i calabresi potessero scegliere di dare il loro voto sia per le elezioni nazionali che per quelle regionali”.

Avendo percorso la SS 106 da Policoro, dove è stato in mattinata il riferimento ai disagi legati all’infrastruttura non è mancato:

“La statale ionica 106 non è una strada ma è una roba … Per questo bisogna andare a votare anche in Calabria per cambiare questo stato di cose”.

Salvini si è concesso a numerosi selfie con i suoi sostenitori che lo hanno “accompagnato” fino alla spiaggia di un lido adiacente al Castello, dove ha inteso concedersi una breve e rilassante pausa. “Per dieci minuti – ha detto Salvini – chiedo solo di potermi concedere un momento di relax in acqua senza telecamere e giornalisti”.

Una volta lontano dai selfie e dai giornalisti il leader della Lega con alcuni suoi sostenitori si è concesso un bagno nelle splendide acque del Mar Ionio, concedendosi il minuto di relax tanto agognato.