Cronaca

Maltrattamenti in famiglia: disposto divieto di avvicinamento per un marocchino

Gli uomini della Polizia di Stato di Cosenza hanno notificato il provvedimento di “divieto di avvicinamento”, a N.K di anni 47, cittadino marocchino perché responsabile di maltrattamenti in famiglia.
In particolare, nel mese di gennaio,  personale dell’U.P.G.S.P. e della Squadra Mobile sono hanno raccolto la richiesta di aiuto di una donna marocchina.
La donna aveva richiesto  l’intervento della Polizia di Stato dopo essersi allontanata dalla propria abitazione per sfuggire alle percosse ed alle minacce del marito.
Le minacce avvenivano alla presenza dei figli minori di 7 e 3 anni che la donna era stata costretta a lasciare in casa al momento della fuga.
Il personale operante, dopo aver raccolto le dichiarazioni della donna, che era stata malmenata dal marito con un bastone, riuscivano a sottrarre i minori a N.K. e ad affidarli alla madre.
Al termine delle attività  investigative la Procura della Repubblica, valutando  gli indizi di reato emersi a carico di N.K. emetteva il provvedimento notificato.