Cronaca

L’imprenditore Antonino Mauro Calabretta lancia la proposta di candidare Crotone a “Capitale italiana della cultura”

Candidare Crotone a “Capitale italiana della cultura” è la proposta che l’imprenditore Antonino Mauro Calabretta lancia al Comune di Crotone rivolgendosi al sindaco ff e al Segretario Comunale così come alla Senatrice Margherita Corrado, all’Onorevole Elisabetta Barbuto e alla Consigliera Comunale Flora Sculco, attraverso una lettera inviata per conoscenza anche al mondo dell’informazione.
È online sul sito del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo il bando per la Capitale italiana della Cultura 2021. La Capitale italiana della Cultura è stata istituita nel 2014 e ha tra gli obiettivi quello di sostenere, incoraggiare e valorizzare l’autonoma capacità progettuale e attuativa delle Città, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione, la creatività, l’innovazione, la crescita e lo sviluppo economico.
Da qui l’invito che l’imprenditore crotonese rivolge ricordando che. “Entro il 16 Dicembre 2019, le città che desiderano candidarsi, a capitale italiana della cultura, dovranno presentare manifestazione d’interesse, (sottoscritta dal Sindaco).
Mai come ora, – scrive Antonino Mauro Calabretta – in un contesto politico locale disarticolato, ritengo che occorra agire, puntando a sfruttare il cardine della vita civile, il “rapporto relazionale” , rispondente, ad una logica nella quale la decisione non scontenta o danneggia alcuno dei soggetti coinvolti.
Una attività propositiva, che ha, tanto più significato in una realtà come quella calabrese, ove
accanto all’azione pubblica, vi è sempre più bisogno di relazionalità.
Ed allora, a Noi la scelta, l’ opportunità unica, per lanciare da Crotone, in un progetto di più ampio respiro, che coinvolga tutti i players in una ambiziosa politica culturale, oltre che economica e sociale.
Una responsabilità, un percorso propositivo, il tentativo di applicare un significato che va ben oltre il riconoscimento delle potenzialità ed il valore di una città e del suo territorio.
Ed é per questo, – conclude Antonino Mauro Calabretta – che Vi invito, ad organizzare con celerità, un incontro,, anche c/o i miei uffici in Crotone contando sulla gratuita ed incondizionata disponibilità della mia persona e delle mie conoscenze ( Arch. Mattia Antonio Acito, Dr. Alberto Giordano Goodwill Ambassador Matera 2019 )”.