Attualità

Legambiente Calabria: piena solidarietà e vicinanza al procuratore Gratteri

Legambiente Calabria esprime piena solidarietà al procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri per le gravissime minacce ricevute in una missiva anonima fatta pervenire ai carabinieri di Lagonegro che ha svelato la strategia omicida della ‘ndrangheta.

“La nostra associazione è da sempre al fianco dello Stato e di coloro che lottano contro la criminalità restituendo alla Calabria legalità, giustizia e speranza” afferma Anna Parretta, Presidente di Legambiente Calabria.

“Ricordiamo che nel 2016 Legambiente Calabria ha attribuito al procuratore Nicola Gratteri il Premio Caralabria-Itinerario delle qualità e delle bellezze, attribuito ai protagonisti di storie personali o esperienze positive di comunità ed associazioni della Calabria migliore che può e deve prevalere sulle illegalità, sulla mala politica e sugli scempi ambientali.

Per come già sottolineato da Legambiente che ha espresso, al riguardo, il proprio forte apprezzamento e partecipato alle manifestazioni di solidarietà in favore del procuratore Gratteri, operazioni storiche contro la mafia come quella denominata Rinascita Scott hanno dato un forte contributo a dissipare la cappa che soffoca la nostra società e che impedisce alle persone oneste di condurre in Calabria un’esistenza più libera e dignitosa.

Legambiente denuncia da sempre la rete perversa che intreccia una parte dell’imprenditoria e della politica con la criminalità organizzata, con particolare riferimento ai crimini ambientali, anche attraverso il proprio rapporto annuale nazionale “Ecomafia” e non smetterà mai di lottare per una Calabria libera dal malaffare, dalla corruzione e dall’illegalità”.