Cultura & Spettacolo

L’Arte unisce oltre ogni confine: a Capo Rizzuto la proiezione in anteprima della mostra VirusArt

Riceviamo e pubblichiamo

Quattro lunghi mesi da quando il mondo ha conosciuto la terribile veste del nemico invisibile dal nome COVID-19. L’Italia, dalla precisa data del 12 marzo 2020, ha intrapreso una delle azioni necessarie mai sperimentate e attivate prima. Una parola che a pronunciarla oggi ancora scuote in noi ricordi di momenti indelebili: LOCKDOWN. Chiusura completa di ogni forma di socializzazione, azione umana pubblica. Sigillati in casa perché la pandemia dilagava a macchia d’olio. È in questo frangente che le associazioni culturali di Le Castella ed Isola di Capo Rizzuto hanno pensato di ideare qualcosa che immortalasse questi momenti di paura, di isolamento, di riflessione ma anche di riscoperta di spazi e relazioni sempre presenti ma velate da frenesie e dinamiche che ce ne impedivano di coglierne a pieno l’importanza. Nasce così l’idea di raccogliere opere, attraverso la sensibilizzazione social, che potessero rappresentare e immortalare le scene quotidiane del lockdown e di come l’essere umano avesse modificato, adeguandosi, i propri ritmi ed i propri rapporti ad una nuova forma di “convivenza”. Pittura, Scultura, Disegno, Fotografia, Poesia, Pagina di diario, Riflessione sono diventati mezzi attraverso cui l’espressione artistica ha dato modo a grandi e piccini di esprimere i propri pensieri, sensazioni. In questo senso le associazioni “Leonardo da Vinci” e “RugArt” hanno voluto intraprendere un nuovo modo di guardare il tempo che trascorreva lentamente, dandogli il valore aggiunto di arricchirlo con l’espressività artistica. Il titolo della raccolta è ben chiaro: “…ai tempi del COVID-19”. Sì perché gli organizzatori sapevano che un giorno avremmo guardato al passato attraverso queste opere, ricordando ciò che abbiamo vissuto, ciò che abbiamo perso, lasciato o ritrovato, ri-scoperto.
Il Comune ha sensibilmente accolto questo progetto dando il proprio PATROCINIO GRATUITO e questo ha rappresentato un grande gesto di condivisione e di rete anche in momenti difficili, dove l’Ente si è trovato anche a dover affrontare, insieme alla collaborazione volontaria di cittadini ed associazioni, emergenze sino ad allora mai affrontate.
Questo significa che l’Arte unisce oltre ogni confine, anche quello di chiusura. Ben 150 i lavori giunti, di età fra i 4 e 70 anni. Una kermesse di colori, suoni, immagini che emozionerà gli animi. La mostra virtuale verrà lanciata giorno 10 luglio alle ore 20:30 presso la Piscina “Azzurra” di Capo Rizzuto che con professionalità e attenzione è riuscita a garantire servizio e sicurezza.
Un grazie a tutti coloro che hanno abbracciato, amato e condiviso il nostro progetto. Grazie da
Sandra Giglio
Valentina Carvelli
Vincenzo Gentile
Marco Calabretta
Carolina Mancuso