Cronaca

L’allarme degli agricoltori nel Casabonese: terreni irraggiungibili, diciotto famiglie hanno perso tutto

Si aggrava, giorno dopo giorno, la situazione sui terreni agricoli di località Mortilla, Prastio e Montepiano che ricadono nella “Valle del Vitravo”, nel territorio di Zinga/Casabona (KR).
Gli agricoltori della zone da tempo chiedono interventi di massima urgenza a seguito delle alterazioni subite dal terreno a causa dell’aumento dei fenomeni piovosi che si sono abbattuti nel tempo.
Purtroppo, nessuno, ha raccolto le loro richieste, puntualmente cadute nel vuoto.
In queste zone, a detta di chi coltiva i terreni, negli ultimi cinquant’anni, nessun intervento è mai stato posto in essere da parte degli enti preposti.
Oggi infatti la situazione è precipitata e su questi terreni si registra un grave dissesto.
Il fenomeno, a causa delle abbondanti piogge, sta modificando negativamente il territorio tanto da impedire ai proprietari di accedere e quindi coltivare i propri terreni.
Un’economia agricola messa in ginocchio dagli eventi alluvionali che si sono abbattuti negli anni in queste zone, colmando i terreni d’acqua, fango e detriti mettendo in ginocchio i piccoli coltivatori.
A nulla sono valsi ad oggi gli appelli lanciati dai proprietari dei terreni che più volte hanno richiesto un intervento segnalando il grave dissesto venutosi a creare.
È di questa mattina il sopralluogo effettuato dai carabinieri della locale Stazione unitamente agli uomini del Consorzio di Bonifica.
“Purtroppo – sostengono i diretti interessati – si assiste ad un rimpallo di responsabilità mentre noi ci ritroviamo nell’impossibilità di raccogliere i frutti del nostro lavoro.