Sport

La Provolley Crotone firma una convenzione con la Croce Rossa e apre le proprie strutture ai migranti

Prosegue il magic moment della Provolley Crotone, che in settimana ha infilato la quarta vittoria consecutiva tra campionato e Coppa Calabria. Martedì scorso i pitagorici si sono imposti anche nel match di ritorno dei quarti di finale di Coppa contro la Volo Virtus di Lamezia, dopo aver già ipotecato il passaggio alla semifinale nella gara di andata. Un match combattuto, che i crotonesi allenati da mister Celico sono riusciti ad aggiudicarsi con il punteggio di 3-1. Nel prossimo turno la Provolley se la vedrà con la Raffaele Lamezia il 25 febbraio a Palamilone, mentre il secondo atto si disputerà a campo invertito il 10 marzo prossimo.

Ma prima bisogna pensare al campionato, anche perché i pitagorici non vogliono interrompere la serie positiva, dopo essersi imposti contro la terza e quarta in classifica negli ultimi impegni.

Al Palamilone domenica 16 febbraio (inizio ore 18.30, ingresso gratuito) arriva nuovamente la Volo Virtus di Lamezia, per un replay della partita giocata cinque giorni prima. Ovviamente in palio questa volta ci saranno punti pesanti per la classifica, si tratta di un’occasione da non sprecare per i crotonesi che in caso di vittoria piena opererebbero il sorpasso al settimo posto proprio nei confronti dei lametini. “Stiamo bene – conferma mister Celico – ma proprio per questo motivo bisogna continuare a lavorare con serietà e impegno, è fondamentale non far calare l’attenzione nel momento cruciale della stagione. Giocheremo una gara molto importante per la nostra classifica e dovremo fare il massimo per portarla a casa”.

Ma quella che sta per terminare è stata una settimana importante per la società del presidente Gaetano Riga anche per un’altra motivazione. E’ stata ufficialmente firmata infatti una convenzione con la Croce Rossa Italia, ente che gestisce beni e servizi relativi al funzionamento del Regional Hub di Sant’Anna per i migranti, con la quale la Provolley si impegna ad accogliere a titolo gratuito presso le proprie strutture e le palestre individuate per l’espletamento di alcune attività, alcuni ospiti del centro Sant’Anna che hanno manifestato interesse per la pallavolo.