Politica

La protesta dei disoccupati

Una cinquantina di disoccupati di lungo corso e in mobilità in deroga hanno protestato a Palazzo Campanella, in occasione della seduta del Consiglio regionale, riunitosi per discutere dei fondi Por. I disoccupati chiedono il pagamento delle spettanze arretrate del 2014 e del 2015, non ancora erogate dal Governo, e sollecitano la Regione ad attivare “reali politiche del lavoro, per il reinserimento lavorativo – affermano i manifestanti – dei circa 30 mila percettori di ammortizzatori sociali presenti in Calabria”. Alla manifestazione erano presenti delegazioni di ex lavoratori provenienti da Reggio Calabria, Catanzaro, Cosenza, Gioisa Ionica.