Attualità

La promozione della cultura ambientale passa attraverso il partenariato

Un partenariato sulle tematiche ambientali costituito dalla Provincia di Catanzaro, Reparto dei Carabinieri della Biodeiversità e WWF per accendere i riflettori sui meccanismi di informazione strategici per promuovere una nuova cultura sulle tematiche ambientali. L’opportunità è stata offerta dalla Regione Calabria che, con un avviso rivolto alle scuole, ai Sindaci ed alla cittadinanza intende migliorare l’informazione che, in modo particolare, su questi temi, ha un ruolo centrale.
Con questa esperienza che parte dal territorio del catanzarese, il partenariato con il coordinamento di Maria Bruni – project manager- ed il supporto del FORMEZ, sta mettendo in campo azioni diversificate in aree naturalistiche, partendo da Villaggio Mancuso in Sila. Il Reparto dei Carabinieri della Biodiversità, in particolare, sta organizzando: percorsi sensoriali per i bambini -garantendo l’inclusione sociale-, laboratorio vivaistico con attività pratiche per trasmettere conoscenze e segreti della natura, laboratori del riciclo del legno, di etnobotanica e poi ancora produzione di fumetti e materiale multimediale. Questo gruppo di lavoro, inoltre, è impegnato nella progettazione ed individuazione di un modello per “costruire”, anche in Calabria, la “scuola nel bosco”, un metodo per stimolare la crescita fisica, emotiva e relazionale dei nostri bambini. I progetti prevedono anche la realizzazione in Calabria ed in arre naturalistiche, di eventi ricorrenti a livello nazionale: si inizierà con la “Notte bianca della biodiversità” per giorno 11 e 12 agosto a Villaggio Mancuso e seguirà Urban Nature, Earth Hour, Wolf howling e Festa dell’Albero