Sport

La Pallavolo Crotone ai quarti di finale della Coppa Calabria contro il Costa Viola va ben oltre le aspettative

La Pallavolo Crotone, dimostra ancora una volta di essere una formazione di alta qualità con una rosa pronta a rispondere a tutte le evenienze. La formazione guidata da Mister Asteriti perde, solo al 5 set, nella partita di andata dei quarti di finale della Coppa Calabria contro il Costa Viola. Piero Asteriti parte per la trasferta di Villa San Giovani con solo sette atlete e decide di far esordire nella formazione titolare due ragazze del 2003, Giulia Ranieri e Roberta Araldo. Le due giovani mostrano subito la loro forza ed i notevoli miglioramenti fatti in questa prima parte della stagione, dimostrando importanza di integrare giovanissime alle giocatici veterane ed esperte. Intera squadra gioca al meglio, in tutte le fasi dalla ricezione precisa di Letizia De Rose, passando alla costruzione nelle mani esperte di Capitan Pioli, fino all’attacco efficace di Letizia Boscacci, Aurora Cesario e Debora Cosentino, senza contare i numerosi muri della giovane Ranieri. Il primo set viene però perso a causa di 5 ace consecutivi subiti, il secondo ed il terzo vedono invece aver la meglio da parte della formazione crotonese. Al termine di questi primi set, forse per appagamento del risultato (1 punto assicurato in queste condizioni) e della stanchezza dovuta alla mancanza di cambi, la formazione di Asteriti cede la partita alla squadra di casa. L’ultima parte del match si caratterizza anche da forte tensione sia tra il pubblico che in campo, testimoniato dagli otto cartellini estratti nel corso della gara.
Mister Asteriti: Con questa formazione, senza diversi importanti elementi, era importante conquistare almeno un set. Siamo andati ben oltre le aspettative conquistando un punto che ci permetterà di giocarci il passaggio del turno, nella gara di ritorno, in casa il 7 febbraio, con maggiore serenità. Una grande nota positiva sono le prestazioni delle 15enni, Giulia Ranieri e Roberta Araldo, che hanno stupito e deliziato il pubblico e gli addetti al lavoro, rappresentando il presente e soprattutto il futuro della Pallavolo Crotone.