Attualità

La Camera Penale di Crotone al Congresso straordinario di Taormina

La Camera Penale di Crotone ha partecipato al congresso straordinario dell’Unione Camere Penali Italiane, conferendo la delega all’avvocato Salvatore Rossi, membro del direttivo, tesoriere.

Il congresso, tenutosi a Taormina, ha preceduto l’astensione delle udienze penali per i giorni 21, 22, 23 e 25, deliberata dall’unione Camere Penali Italiane volta a protestare contro l’inadeguatezza della legge n. 3/2019 che dovrebbe entrare in vigore dal 1 gennaio 2020. La sospensione della prescrizione – si è detto a Taormina – a partire dalla emissione della sentenza di primo grado, sia essa di assoluzione o di condanna, comporterà la impossibilità di ottenere una sentenza ragionevole.

L’astensione dalle udienze penali di questi giorni – si legge in una nota – serve a denunciare l’imminente entrata in vigore della legge 3/2019, lesiva di consolidati principi del diritto penale e varata in spregio al principio della ragionevole durata del processo, come prevede l’articolo 111 della Costituzione.
È proprio questa la tematica che verrà affrontata nell’assemblea organizzata dalla Camera Penale di Crotone e che si terrà il prossimo venerdì 25 ottobre presso il Tribunale di Crotone.