Cronaca

Kyterion: la Cassazione conferma l’ergastolo per Nicolino e Ernesto Grande Aracri

Diventa definitivo l’ergastolo per Nicolino Grande Aracri e per suo fratello Ernesto.
Lo ha stabilito la Corte di Cassazione confermando le condanne che erano state inflitte dalla Corte d’Appello di Catanzaro nel processo con rito abbreviato Kyterion, scaturito dall’operazione del 28 gennaio 2015 che portò all’arresto di 46 persone.
Agli imputati venivano contestati, a vario titolo, i reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione e tentata estorsione, violazione delle leggi in materia di armi, omicidio, ricettazione, violenza privata, lesioni personali, rapina e usura.
Nel corso dell’inchiesta è stata , inoltre, fatta luce, sull’omicidio del boss di Cutro Totò Dragone, avvenuto il 10 maggio del 2004 e contestato a Nicolino Grande Aracri, al fratello Ernesto e ad Angelo Greco.

Le condanne

Nicolino Grande Aracri ergastolo

Ernesto Grande Aracri ergastolo

Angelo Greco 30 anni

Luigi Martino 3 anni e 8 mesi

Dario Cristofaro 6 anni;

Michele Diletto 8 anni e 8 mesi;

Pasquale Diletto 6 anni e 8 mesi;

Antonio Grande Aracri 10 anni;

Luigi Martino 3 anni e 8 mesi.

Giovanni Abramo 6 anni e 4 mesi

Francesco Aiello 6 anni e 4 mesi

Pasquale Arena 8 anni

Giuseppe Celi 8 anni

Alfonso Diletto 6 anni e 4 mesi

Salvatore Diletto 6 anni e 4 mesi

Francesco Gentile 8 anni e 6 mesi

Salvatore Gerace 6 anni e 4 mesi

Francesco Lamanna 6 anni e 4 mesi

Domenico Lazzarini 6 anni e 4 mesi

Giuseppe Lequoque 8 anni e 6 mesi

Antonio Maletta 3 anni e 4 mesi

Francesco Mauro 6 anni e 4 mesi

Matteo Mazzocca 3 anni e 4 mesi

Domenico Nicoscia 8 anni e 6 mesi

Antonio Salerno 6 anni e 4 mesi

Benedetto Giovanni Stranieri 4 anni

Romolo Villirillo 6 anni e 4 mesi.