Cronaca

Inchiesta Thomas, al Comune di Cutro arriva la Commissione d’accesso antimafia

Sulla base degli elementi emersi a seguito dell’inchiesta, condotta dalla Guardia di Finanza su delega della DDA di Catanzaro, denominata “Thomas”, dalle ordinanze di custodia cautelare, emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari di Catanzaro in data 25 novembre 2019 ed eseguite il 15 gennaio scorso, il Prefetto di Crotone, è stato delegato dal Ministro dell’Interno all’esercizio dei poteri di accesso ed accertamento presso l’Amministrazione comunale di Cutro, con le modalità e la tempistica di cui all’art. 143 del d.lgs. 267/2000, al fine di verificare se ricorrano situazioni o tentativi di infiltrazione e/o condizionamento da parte della criminalità organizzata.
È quanto rende noto, attraverso un comunicato stampa, la Prefettura di Crotone.
Per l’esecuzione dei predetti accertamenti, – si legge ancora nel comunicato – il Prefetto di Crotone ha nominato la commissione d’accesso che si è insediata in data odierna ed espleterà l’incarico entro il termine di tre mesi, rinnovabili una sola volta per un periodo massimo di ulteriori tre mesi.
La predetta Commissione è composta dalla Dott.ssa Tiziana Costantino, Prefetto in quiescenza, dal Dott. Gianfranco Ielo, Funzionario economico – finanziario in servizio presso la Prefettura di Reggio Calabria e dal S. Tenente Giovanni Ansaldi, in servizio presso il Comando Provinciale Guardia di Finanza di Crotone.