Attualità

In occasione di Crotone Juventus il “Primo Meeting Regionale dei Juventus Club Doc”

La Juventus in Calabria è stato un evento, una festa che ha coinvolto tutti.
Non si è parlato solo calcio giocato.
In città si è tenuto anche il primo Meeting dei tifosi della rete ufficiale.
Il primo appuntamento regionale dei Juventus Club Doc è stato organizzato nella Sala Giunone del Best Western Hotel San Giorgio di Crotone.
All’evento hanno preso parte Mariella Scirea, presidente del Centro Coordinamento e Raffaello Roberto, amministratore del Coordinamento Juventus Club Doc. A Pasquale Capuano, referente regionale del Centro Coordinamento JCD e presidente del Club Juventus Sibari, il compito di organizzare l’evento coadiuvato dal suo vice Francesco Zampaglione, presidente del Club San Roberto (Rc).
Proporre, discutere, impostare, e condividere la realtà della vita associativa, questo lo scopo principale dell’iniziativa.
Tra i temi all’ordine del giorno il regolamento del JC Doc 2016-17, la tessera del tifoso, il pre-partita Crotone-Juventus.
Il Juventus Club Doc, ricorda Pasquale Capuano, Coordinatore Regionale CJD Calabria, è nato con l’intento di promuovere, organizzare e sviluppare servizi a favore delle associazioni di tifosi, costituite con il fine di coinvolgere il maggior numero possibile di sostenitori, nel rispetto delle norme di educazione civica e dell’etica sportiva, nell’osservanza delle leggi e delle direttive morali di comportamento del tifo, del rispetto reciproco, della pacifica convivenza e del ripudio di ogni forma di violenza.
I club doc della Juventus sono in Calabria ben 33.
I tifosi bianconeri sono 6.600; il 29,6% su base nazionale; al quarto posto nella classifica per Regioni.
Al primo meeting dei tifosi della rete ufficiale tenutosi a Crotone hanno preso parte 60 persone provenienti dai club doc: Trebisacce, Sibari, Acri, Corigliano, Rossano, Santa Sofia d’Epiro, Montalto, Mirco Crosia, Cosenza-Rende, Dipignano, Mesoraca, Cutro, Lamezia T. 2012, Calabria Centro Lamezia Terme, Catanzaro, Botricello, Borgia, Pizzo, Davoli, Mileto, Palmi, Monasterace, Cittanova, Molochio, Bagnara, Marina di Giojosa Jonica, San Roberto, Siderno, Locri, Gallina RC, Rosario Valandini RC. All’incontro hanno preso parte: Beppe Marotta, amministratore delegato della Jubentus e i calciatori Leonardo Bonucci, Kwadwo Asamoaa e Miralem Pjanić.
Presente anche il maestro orafo  Gerardo Sacco, che ha consegnato alcune sue realizzazioni: un’edizione speciale del Riccio d’Argento, simbolo portafortuna, all’AD Beppe Marotta;
a Buffon una scultura raffigurante un globo terrestre, incorporata nel trofeo “numero uno” realizzato anni fa per la Rai, a rappresentare il primato del portiere nel mondo;
una splendida collana per Mariella Scirea e una realizzazione anche a Raffaello Roberto.
Non è mancata la solidarietà in un momento di così grande convivialità.
I Club Juventus doc hanno infatti deciso di destinare, unitamente a Gerardo Sacco, una somma per realizzare il sogno di una famiglia: un viaggio all inclusive per vivere l’esperienza dello Stadium.
Attraverso il meeting si è voluto accentuare il contatto tra il tifoso e la società, tra i diversi gruppi di tifosi presenti in Calabria, instaurando relazioni di amicizia, di condivisione, allargando i propri orizzonti e creando anche forme di collaborazione e progetti di indiscussa rilevanza sociale, oltre l’interesse meramente calcistico.