Politica

In arrivo un nuovo “Codice” che regola le candidature alle elezioni dalle politiche alle locali

“La Commissione parlamentare antimafia, sotto la presidenza di Nicola Morra, sta adottando un documento cruciale per individuare e allontanare dalla scena politico-amministrativa i cosiddetti impresentabili. Grazie ai nuovi poteri di cui abbiamo dotato la Bicamerale in questa legislatura, per i commissari dell’antimafia é possibile intervenire anche in materia elettorale”. Lo afferma la deputata del Movimento 5 Stelle in Commissione antimafia Angela Salafia.
“La notizia importantissima è che il nuovo Codice che regola le candidature alle elezioni – dalle politiche alle locali – che si svolgono sul territorio nazionale amplia al massimo il numero di reati che, se condannati in via definitiva, rendono il colpevole ‘impresentabile’ alle votazioni. Il Codice quindi recepisce appieno le norme della legge Spazzacorrotti, contemplando i reati contro la PA, ma aggiunge anche un bollino rosso in caso di altri reati, come quelli societari o inerenti al caporalato”, spiega la parlamentare M5s. “Questo e’ un altro importante risultato che consegniamo a tutti gli italiani. La trasparenza non deve essere un’idea astratta, ma la regola, soprattutto per chi vuole curare gli interessi dei cittadini”, conclude. (AGI)

Articoli correlati