Attualità

Il Natale della pace e della concordia celebrato al Regional Hub di Sant’Anna

Era presente anche il nuovo prefetto di Crotone, Ferdinando Guida, alla “Festa di Natale” svoltasi questa mattina presso il Regional Hub di Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto. Una manifestazione coinvolgente ed emozionante, che oltre ad aver rappresentato occasione per il tradizionale scambio di auguri, si è rivelata momento di condivisione e riflessione sui temi laici della fratellanza, della pace e del rispetto per l’uomo. Protagonisti dell’iniziativa sono stati i migranti e gli operatori della struttura, che attraverso poesie, letture e canti hanno rievocato emozioni e tradizioni che contraddistinguono l’atmosfera natalizia.
In apertura, ha introdotto la manifestazione il direttore del Centro d’accoglienza Vitaliano Fulciniti, che ha ringraziato per la gradita presenza il Prefetto di Crotone, Ferdinando Guida, per la prima volta in visita al Cara di Sant’Anna.
Molto toccanti sono stati poi i messaggi di auguri proclamati dai rappresentanti delle varie etnie presenti nel Centro, che hanno richiamato i presenti al valore dell’ unità e della concordia, quali principi universali ed imprescindibili per una pacifica convivenza.
Si è dato poi spazio ai momenti ludici che hanno visto coinvolti i bambini del Centro, che si sono esibiti con canzoni e balletti a tema.
L’iniziativa ha visto inoltre la partecipazione del comitato Unicef di Crotone, rappresentato dalla presidente Francesca Puccio: proprio in occasione della festa di Natale, sono state esposte le prime “pigotte” natalizie, realizzate dai migranti, le quali saranno vendute con finalità benefiche nei prossimi due giorni a Crotone.
Prezioso è stato anche il contributo dell’associazione crotonese “Ciclofficina”, che ha omaggiato i piccoli migranti di 5 biciclette.
Alla manifestazione erano inoltre presenti: il Tenente dei Carabinieri di Isola Capo Rizzuto, Gabriele Migliano; il responsabile dei servizi di sicurezza e vigilanza all’interno del Cara, il Commissario Giovanni Buzzurro; l’amministratore unico della Mise.icr, Giorgio Sganga.
“Una menzione particolare – ha osservato il direttore del Centro Vitaliano Fulciniti – voglio riservarla ai nostri ospiti del Centro, che con grande partecipazione ed entusiasmo hanno preparato questa magnifica festa, a coronamento di un anno fantastico”. “Devo riconoscere – ha proseguito – che è stato per me particolarmente gratificante vederli operare in un clima di rispetto e reale integrazione, nel corso delle numerose iniziative promosse in quest’anno”. “In ultimo – ha concluso il direttore – non posso non ringraziare chi, in questo tempo trascorso, ha condiviso la mia visione di accoglienza e ha provato a realizzarla con me”.

Articoli correlati