Politica

Il ministro dell’Istruzione Azzolina in Calabria: “Stanziati 2 mld per lavori su edilizia e poteri speciali a sindaci e presidenti delle province”

Le scuole a settembre riapriranno in sicurezza e in presenza, lo ha ribadito il ministro Azzolina da questa mattina in Calabria sottolineando che “il Ministero, in questi mesi ha lavorato per garantire la sicurezza di tutti. E per farlo ha lavorato su tre fronti: utilizzare tutti gli spazi che ci sono, trovarne di nuovi se necessario e migliorare gli arredi scolastici. Per quanto concerne l’edilizia scolastica il ministro ha sostenuto che si sta intervenendo sull’edilizia scolastica, problema atavico che riguarda tutto il Paese. È per questo che abbiamo stanziato prima fino a 798 milioni di euro e recentemente ho firmato per altri 855 milioni per le scuole secondarie di secondo grado più altri 330 milioni. In più abbiamo dato poteri speciali a sindaci e presidenti delle province affinché possano essere velocizzati i lavori e firmato un protocollo con i sindacati dell’edilizia scolastica per velocizzare il tutto”.
Dopo aver incontrato a Catanzaro la stampa e i dirigenti scolastici calabresi il ministro Azzolina si recherà a Locri, dove alla presenza del Presidente della Commissione Nazionale Antimafia Nicola Morra e del Procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri, presenterà il progetto sul fenomeno delle mafie strutturato in collaborazione tra ministero dell’Istruzione e la presidenza della Commissione parlamentare antimafia che riguarda campi estivi gratuiti per mille studenti nei beni confiscati alla mafia in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.