Cultura & Spettacolo

Il crotonese Nicola Ieraci tra gli ideatori di Razoo, la start up che abbatte la disoccupazione

Si chiama Razoo ed è una Start Up innovativa che punta a ridurre la disoccupazione giovanile.
Un obiettivo importante, visti i numeri che si registrano nel nostro Paese.
Razoo, attraverso nuove tecnologie che rendono più snelli i processi di job hunting, si propone la riduzione dei costi del lavoratore per le imprese e i costi fissi legati ai servizi e alle consulenze, consentendo alle imprese di riprendersi dalla crisi in cui sono attanagliate.
Un’idea imprenditoriale, nata sui banchi della Facoltà di Ingegneria Informatica, dell’Università La sapienza, dalla mente e dall’affiatamento di quattro giovani studenti tra i 18 e 19 anni.
Del team fanno parte Edoardo Pandolfi di Roma, Lorenzo Soannino di Canino (VT), William Turcinovic e Nicola Ieraci di Crotone.
Dal 12 al 14 aprile i quattro ragazzi voleranno ad Oslo dove prenderanno parte alle selezioni europee di Hult Prize, competizione mondiale delle start up create da giovani studenti universitari
Se tutto andrà bene dopo Oslo voleranno a Londra, dove parteciperanno ad un acceleratore intensivo, per otto settimane e poi New York dove presenteranno il loro progetto all’ONU e magari aggiudicarsi anche un milione di dollari.

Articoli correlati