Attualità

Il Crotone calcio dona un defibrillatore al Liceo Classico

Un defibrillatore per promuoverne la diffusione nel mondo della scuola della sicurezza.
Lo ha donato il Football Club Crotone al Liceo Classico Pitagora.
Continua infatti l’impegno della società rosso-blu in direzione del sociale.
Un binomio che si rinnova, Football Club Crotone e sociale,grazie ad una nuova iniziativa a sfondo benefico della società rossoblù.
Nell’aula magna del Liceo Classico Pitagora di Crotone, si è svolto nella mattinata del 7 giugno, un incontro con il dirigente scolastico Nicola Armignacca, il professor Nicola Fico e gli studenti, nel corso del quale il dg RaffaeleVrenna è intervenuto per presentare formalmente la donazione di un defibrillatore che promuove dunque la diffusione di questo strumento salva vita non solo negli impianti sportivi, ma anche nelle strutture scolastiche.
Durante l’evento, oltre a parlare di prevenzione e salute, si è parlato anche di economia e calcio grazie alla presenza del segretario generale Emanuele Roberto, e calcio giovanile con la presenza del responsabile del settore giovanile Antonio Galardo. Numerosi gli alunni presenti nell’aula magna dell’Istituto: accoglienza con applausi e cori da stadio la delegazione rossoblù e al termine dell’incontro sono state diverse le domande e le curiosità poste dagli studenti ai relatori.
Siamo sempre in prima linea su questo genere di iniziative – ha dichiarato Raffaele Vrenna – e siamo contenti di poter donare il defibrillatore al Liceo perché prevenzione, salute e sicurezza devono essere al centro di ogni iniziativa. Stiamo promuovendo progetti – ha proseguito il Dg – che possano essere utili per la collettività, veicolando messaggi positivi come la raccolta fondi per la vendita delle maglie speciali ‘pro Venezuela’ indossate durante il riscaldamento della gara contro la Lazio”.
Siamo onorati di poter ricevere il defibrillatore – ha commentato Armignacca – un gesto importante compiuto dal Crotone calcio. Ringrazio il presidente Gianni Vrenna e il figlio Raffaele, e ci tengo a sottolineare che questa Società è una società seria, molto apprezzata in ambito nazionale ed è una società che deve essere un esempio per tutti”.