Cultura & Spettacolo

Il coraggio della memoria

di Eugenia Garritani

 

ll tema del coraggio per affrontare i problemi che la vita ci pone continuamente è il filo conduttore dei laboratori di lettura, organizzati dall’Associazione Equilibri, capofila dell’omonima Rete in cui convergono scuole e associazioni culturali e professionali per promuovere le lettura. “ Il coraggio della memoria” , il titolo dato dagli organizzatori del laboratorio di lettura per la Giornata della memoria, svoltosi presso l’IC “ Alfieri”, il 27 gennaio, a voler sottolineare la necessità di una grande forza interiore per affrontare e superare il dolore , causato dagli orrendi crimini, di cui è stato oggetto il popolo ebraico. Molti superstiti per anni e anni non hanno voluto parlare della terribile esperienza vissuta perchè troppo grande era il dolore da affrontare. Questo aspetto specifico della tragedia dell’Olocausto è raccontato da Elisa Springer nel libro “ Il silenzio dei vivi” , e nell’antologia “ Bambini nascosti”. I libri proposti sono stati tanti. Alcuni , come “ Si chiamava Friedrich” , “ Bambini nascosti” “ La ragazza con la bicicletta rossa “ , “ La vita è bella” , “ La valigia di Hana, “ L’amico ritrovato”, hanno fatto rivivere lo scenario e l’atmosfera della vita dei bambini ebrei, in quegli anni difficili. Attraverso il racconto del protagonista de “ L’amico ritrovato” scopriamo che “ la guerra era entrata nella nostra vita…troppo veleno si era infiltrato nella scuola”. Mentre, invece ne La vita è bella , Guido cerca di trasformare questa immane tragedia in un grande , faticoso, struggente, gioco, per il suo bambino Giosuè. La ragazza con la bicicletta rossa , invece, lavora per “riportare il mondo al suo posto” Altri come “ Destinatario sconosciuto”, “ Se questo è un uomo”, “ La notte”, ci mostrano lo sconvolgimento che subisce la vita delle persone adulte . L’orrore inizia nelle piccole cose della vita quotidiana .“ La morte comincia dalle scarpe. Dopo tante ore di marcia, diventano strumenti di tortura “ ( Primo Levi – Se questo è un uomo). Nell’Aula Magna dell’Istituto Comprensi “ Alfieri “, gli studenti dell’IC “Alcmeone”, accompagnati dalle Professoresse C.Scida, R.Pilato, L.Cosimo, dell’IC Rocca di Neto-Casabona, accompagnati dalle Professoresse A.Acquaro, F.Chiarello, B.Parise, dell’ITIS “ Donegani”, accompagnati dalla Prof.ssa G.Chiodo, sono stati accolti dal Dirigente Scolastico Annibale Caputo, dalla Pres. dell’Associazione Equilibri Dott.ssa Eugenia Garritani , dalla Prof.ssa Anna Laganà e dalla Prof.ssa Anna Martino , che da anni conduce laboratori di lettura con la Rete Equilibri. L’organizzazione del laboratorio è stata curata dalle Prof.sse dell’IC “ Alcmeone” Eugenia Romano e Maria Stella Sisia.

Articoli correlati