Attualità

Il Consiglio provinciale di Crotone approva il bilancio di previsione 2019/2021

Il Consiglio provinciale di Crotone, nella seduta del 28 marzo, nei tempi previsti dalla legge, ha approvato all’unanimità, per la prima volta dopo molti anni, il bilancio previsionale. L’approvazione del documento unico di programmazione economica 2019/2021 è stato approvato con
con 8 voti favorevoli , unico astenuto il consigliere Mario Megna.
Approvato anche lo schema di previsione, anche questo con 8 voti favorevoli ed un unico astenuto il consigliere Megna. Il documento, approvato in precedenza dall’assemblea dei sindaci, prevede la destinazione di 3,2 milioni di euro alla manutenzione delle strade e all’edilizia scolastica.
Il Presidente Pugliese ha annunciato che dal 18 aprile partirà un monitoraggio delle strade provinciali, di tutti gli accessi e di tutti i pannelli pubblicitari.
“Stiamo lavorando per fronte a tutte le emergenze – ha spiegato il Presidente della Provincia – e per farlo stiamo cercando di portare risorse nelle casse dell’Ente. E’ bene ricordare che i famosi 3,3 milioni di euro sono stati trattenuti dalla Bnl per il pagamento dei mutui! Il progetto del catasto delle strade provinciali- ha spiegato Pugliese – servirà non solo a conoscere le condizioni dell’intero assetto viario provinciale, ma soprattutto a recuperare somme dal pagamento degli accessi e della pubblicità, per un importo che potrebbe arrivare a circa 1 milione di euro.”
In avvio di seduta il presidente della Provincia Ugo Pugliese aveva, con non poco rammarico, annunciato lo slittamento dell’inaugurazione della strada del Petilino, importante arteria di collegamento attesa ormai da anni. Epilogo che era stato annunciato da tempo dal consigliere provinciale e sindaco di Mesoraca Armando Foresta che come Pugliese ha espresso tutta la sua amarezza.
Sul punto è intervenuto anche il consigliere provinciale Giuseppe Renato Carcea che ha sottolineato l’importanza della strada del Petilino: “ Si tratta di un’opera che va al di là degli interessi di quel comprensorio, è un’opera che colma un ritardo, uno scollamento tra la città capoluogo e il territorio.”
In conclusione del suo intervento il consigliere Carcea ha chiesto l’istituzione di un tavolo tecnico-politico per monitorare la problematica.
Ha sgombrato il campo da dubbi e da eventuali supposizioni ed ipotesi il dirigente del settore Viabilità della Provincia ing. Benincasa.
“I problemi del tracciato scelto per la realizzazione della strada del petilino erano e sono noti da tempo, e nota- ha spiegato l’ingegnere Benincasa- è l’assenza dei dati tecnici relativi alla struttura geologica del terreno”.
A tale proposito il presidente Pugliese ha annunciato che oggi, “venerdì 29 marzo è previsto un incontro in Regione per verificare la possibilità di ottenere una proroga per completare i lotti funzionali”.
L’ultimo punto in discussione “la restituzione dell’ukulele di Rino Gaetano” è stato approvato all’unanimità, il consiglio ha quindi dato mandato al Presidente dell’ente affinchè avvii l’iter per la restituzione dell’ukulele che attualmente è nella disponibilità della Fondazione “Una casa per Rino”.
L’obiettivo è quello di restituire l’ukulele alla comunità crotonese e di renderlo finalmente fruibile localizzandolo in un luogo istituzionale nella città capoluogo.