Cronaca

Il Consiglio dei Ministri scioglie quattro comuni calabresi tra cui Gioia Tauro

Il Consiglio dei ministri riunitosi oggi alle ore 9,45 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, segretario la Sottosegretaria alla Presidenza, Maria Elena Boschi, su proposta del ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha deliberato lo scioglimento dei Consigli comunali di San Felice a Cancello (Caserta), Laureana di Borrello (Reggio Calabria), Bova Marina (Reggio Calabria) e Gioia Tauro (Reggio Calabria), per accertati condizionamenti dell’attivita’ amministrativa da parte della criminalita’ organizzata.
La gestione degli enti, gia’ sciolti – ricorda il comunicato finale di Palazzo Chigi – per motivi amministrativi, viene pertanto affidata ad apposite Commissioni, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (TUEL).
Il Consiglio dei ministri é terminato alle ore 9,52.