Cronaca

Il comandante generale dell’Arma Giovanni Nistri in visita al Comando Legione Carabinieri “Calabria”

Il comandante generale dell’Arma dei carabinieri, generale di Corpo d’armata Giovanni Nistri, ha visitato oggi il Comando Legione carabinieri “Calabria”, il Comando provinciale di Catanzaro e Comando Gruppo carabinieri di Lamezia Terme. Al Comando Legione, il comandante generale, ricevuto dal comandante della Legione, generale di brigata Vincenzo Paticchio, alla presenza dei comandanti provinciali, ha incontrato il personale dello Stato maggiore, una rappresentanza dei militari in servizio negli oltre 400 reparti territoriali dipendenti della Legione, i delegati degli organismi di rappresentanza ed una delegazione dell’Associazione nazionale carabinieri (Anc) in congedo e dell’Associazione nazionale Forestali (Anfor). Alla visita hanno preso parte anche i comandanti e una delegazione dei Reparti carabinieri Forestale che operano nel capoluogo calabrese, le cui articolazioni integrano il dispositivo territoriale dell’Arma con le specifiche competenze istituzionali in materia di tutela forestale e ambientale.Il comandante generale Nistri ha espresso “il proprio compiacimento per la meritoria attività quotidiana svolta dai circa 5 mila uomini e donne dell’Arma operanti sul territorio della regione Calabria e per i considerevoli risultati operativi conseguiti attraverso il controllo del territorio”, ponendo poi l’accento sui “valori propri dei carabinieri che, tutti i giorni, sul territorio, contribuiscono con impegno e dedizione a rendere sempre più efficace l’azione svolta dall’istituzione per garantire la sicurezza ai cittadini, impegnandosi – ha rimarcato il comandante generale dei carabinieri – nella quotidiana azione di contrasto a ogni forma di criminalità e garantendo il dialogo e la vicinanza alle comunità”. Particolare apprezzamento e’ stato espresso infine dal generale Nistri anche presso la sede del Comando Gruppo carabinieri di Lamezia Terme, intitolata al brigadiere medaglia d’argento al valor militare Antonio Mascaro, la cui istituzione, ormai risalente a più di un anno fa, ha contribuito a rendere ancora più forte e efficace la presenza dell’Arma in quel territorio.

Articoli correlati