Sport

Il calcio femminile abbandona la città di Catanzaro

L’anno prossimo nella stagione calcistica le ragazze del Catanzaro calcio non ci saranno tra gli spalti del federale (FIGC) e neppure si alleneranno in città. “Le ragazze verranno ad allenarsi a Botricello” scoppia con grande rabbia il Presidente Don Alfonso Velonà in una riunione conclusasi appena ieri, con decisione unanime, (presenti società, responsabili attivi e capitano della squadra) nello studio del dottor Conforto a Catanzaro. Il Presidente della società con sede sociale a Botricello, ha già preso contatti con l’amministrazione comunale, pronta a dare gratuitamente il campetto che è già utilizzabile se non l’adeguamento alle normative anti-covid e la messa in sicurezza della struttura per affrontare i campionati che la squadra è pronta a sostenere.
Molte volte la società, in diverse interviste, ha lamentato la completa assenza delle istituzioni del capoluogo. Continuando, nonostante tutto, per anni a sperare in un investimento verso una squadra che ha portato nel recente campionato vittorie e il nome di Catanzaro in giro per l’Italia. Si è parlato anche di comportamento sessista: “Alle squadre maschili tutto alle ragazze nulla”! Quindi, sia il comune che la Regione e la squadra del Catanzaro calcio assenti ingiustificati. Questa è una storia triste per la città.
Allora si è deciso! Non ci sarà più la squadra delle ragazze con la maglietta giallo rossa che lasceranno negli spogliatoi per ricordare delle ingiustizie subite da chi ha sperperato denari per inutili eventi mentre con sudore e amore giovani donne scalavano la vetta del successo! E’ nata quindi “MAGNA GRAECIA” Asd Atletico ( associazione sportiva dilettantistica), libera da ogni riferimento.
Ada Cosco