Cronaca

Guardia di Finanza sequestra 45.000 prodotti insicuri

Continua l’azione della Guardia di Finanza di Lamezia Terme a contrasto della commercializzazione di prodotti illegali, potenzialmente pericolosi soprattutto per la salute e l’incolumità fisica dei consumatori finali.

L’attività investigativa svolta dai finanzieri ha permesso, questa volta, di individuare e sottoporre a controllo un negozio gestito da un imprenditore di nazionalità cinese, esercente il commercio, anche “all’ingrosso”, di articoli di vario genere, provenienti, nella massima parte, dall’oriente asiatico.

I “baschi verdi”, durante l’ispezione dell’esercizio commerciale, hanno subito individuato moltissimi prodotti che non rispettavano le prescrizioni previste dalle leggi italiane e dell’unione europea.

Il controllo è stato esteso a tutti i locali della ditta, permettendo il rinvenimento e l’immediato sequestro amministrativo di oltre 45.000 articoli, per varie violazioni concernenti la mancanza di istruzioni in lingua italiana, delle indicazioni di provenienza e dei dati del soggetto importatore, di fondamentale importanza ai fini della effettiva tutela degli acquirenti.

Tutti gli oggetti erano già posti in vendita ovvero pronti ad essere immessi in commercio.

Tra i beni sequestrati erano presenti vari prodotti, destinati ai consumatori in occasione della imminente festa della notte di “halloween” (tra gli altri lanterne, zucche, maschere, scheletri e costumi, tutti insicuri e potenzialmente pericolosi per la salute).