Attualità

Francesco Aprigliano (Fit-Cisl): “atteggiamento irrispettoso di Sacal”

“Rimaniamo per l’ennesima volta basiti, convinti purtroppo che non sarà l’ultima, davanti all’atteggiamento a dir poco irrispettoso della Sacal e del prefetto De Felice”.
È quanto scrive il Segretario provinciale della FIT CISL Francesco Aprigliano all’indomani dell’incontro svoltosi in Prefettura al quale non sono state convocate le parti sociali, scelta che l’esponente sindacale definisce “inaccettabile”.
“In questi anni – prosegue Aprigliano – il sindacato ha svolto appieno il proprio ruolo a sostegno dell’infrastruttura aeroportuale di Crotone. Mai una volta abbiamo fatto mancare il nostro sostegno a chiunque fosse alla guida dello scalo crotonese.
Abbiamo ascoltato promesse, soprattutto sull’occupazione, senza fare polemiche quando non sono state mantenute.
Eppure oggi la Sacal, all’indomani dell’assegnazione della gestione trentennale dello scalo crotonese, non ha avvertito la necessità di confrontarsi con i sindacati.
Nessuno di noi ha mai visto il piano industriale, se esiste vorremmo dire, nessuno ci ha mai presentato il piano degli investimenti, non una parola sul piano occupazionale.
Più che una gestione aziendale – conclude il segretario provinciale della FIT CISL Francesco Aprigliano – abbiamo l’impressione di trovarci in una caserma dove bisogna solo obbedire agli ordini del caporale.
Non possiamo più nascondere la nostra preoccupazione che in questo momento ha raggiunto un livello preoccupante”.