Attualità

Fisascat Cisl Calabria, situazione non più sostenibile per i lavoratori della ManitalIdea da mesi senza stipendio

Nella Sede Regionale dell’INPS, lo scorso 2 agosto, una delegazione della FISASCAT CISL CALABRIA composta dal Segretario generale Lo Papa Fortunato, il Segretario Federico Salvatore e Bruno Tallarico, ha incontrato il Direttore Generale dell’Ente Dott. De Felice e i suoi Funzionari collaboratori. Al centro dell’incontro l’annosa e per molti aspetti paradossale vertenza che riguarda ManitalIdea e le società consorziate.

È quanto si legge in un comunicato diffuso dalla FISASCAT CISL CALABRIA in cui si sottolinea che la vertenza riguarda centinaia di lavoratori e le loro famiglie, da troppo tempo in attesa che vengano loro corrisposte le spettanze arretrate.

Mensilità che non sono ancora state corrisposte, se pur alla luce delle numerose sollecitazioni ed iniziative avviate, comprese diiffide e costituzione in mora verso l’ Istituto, a tutti i livelli, scrive la FISASCAT CISL CALABRIA.

Una situazione che , sostengono i sindacalisti, si configura come una vera emergenza sociale e in alcuni casi di vera e propria mancanza di sostentamento, vista la presenza di molti lavoratori monoreddito.

Nel corso dell’incontro con la Direzione Generale dell’INPS è emerso che, lo stesso Ente “in modo preventivo e cautelativo, a tutela dei Lavoratori, pur avendo disponibile l’intero importo in grado di soddisfare tutte le pregresse spettanze, non poteva effettuare l’erogazione per questioni tecnico legali. La ragione, si legge nel comunicato diffuso, poiché la Euroservice azienda sub appaltatrice, (che da qualche mese ha rinunciato all’ appalto in questione per motivi economici), ha intrapreso, nei confronti di Manital(Consorzio capofila), istanza di pre-fallimento . Quesa situazione non permetterebbe all’INPS di mettere in atto un intervento sostitutivo, come fatto in precedenza, presso la stessa MANITAL.

Nel corso della discussione si è inltre appreso che la EUROSERVCE ha ritirato tale istanza, per cui in attesa di definitiva conferma. Pertanto si evidenzia la necessità a rincontrarsi entro fine mese corrente.

La Fisascat Cisl Regionale, pur dando atto della disponibilità e fattiva collaborazione sin qui dimostrata dall’Ente, laddove non dovesse verificarsi quanto auspicato, continuerà come da sempre al fianco dei lavoratori e delle lavoratrici, ad attuare ogni forma di iniziative di contrasto anche legali utili a vedere riconosciuti i salari e le competenze mancanti, finalizzate al rispetto delle norme e dei contratti.