Cultura & Spettacolo

Festival dell’Aurora: Successo di “Pericle principe di Tiro” a Viterbo. Il 29 settembre di scena a Crotone

Seconda uscita fortunata per lo spettacolo teatrale “Pericle Principe di Tiro” prodotto dal Festival dell’Aurora in coproduzione con il Festival internazionale di teatro “Quartieri dell’Arte” di Viterbo, il Teatro stabile d’Abruzzo e il Centro nazionale sperimentale di cinematografia di Roma. L’allestimento è riconosciuto dal British Council per le celebrazioni mondiali per i 400 anni dalla morte di William Shakespeare. Dopo il debutto ufficiale presso la leggendaria Fontana delle 99 cannelle a L’Aquila, ieri sera l’allestimento è andato nuovamente in scena a Viterbo in piazza Dante, dove le pareti degli edifici circostanti si sono trasformati in esotici palazzi del Medio Oriente. Attore protagonista è il crotonese Francesco Pupa. La regia è di Lorenzo d’Amico de Carvalho. Il lavoro è basato sul teatro di movimento e la musica dal vivo, grazie alla collaborazione del maestro Franco Eco. I giovani allievi attori e attrici del Centro sperimentale di cinematografia hanno dato vita ad una messa in scena che ha mescolato gli stilemi della tragedia greca a quelli del teatro elisabettiano e della tradizione popolare africana, con particolare riferimento al rapporto fra parola e musica tribale. Il prossimo 29 settembre “Pericle Principe di Tiro” andrà in scena a Crotone nell’ambito della programmazione prevista dal Festival dell’Aurora – Oltre edizione 2016.
Attori: Francesco Pupa, Maria Vittoria Casarotti Todeschini, Francesco Gaudiello, Ludovico Succio, Anna Manuelli, Lucrezia Massari, Matteo Piccinini, Gianvincenzo Pugliese, Angelo Spagnoletti, Giorgia Spinelli, Gabriele Stella, Margherita Tiesi. E con Riccardo Festa nel ruolo di John Gower.
Musiche di Franco Eco.
Costumi di Fiordiligi Focardi.
Aiuto regia di Giovanni Sicurello.