Cronaca

Evade dai domiciliari, aggredisce il fratello della ex compagna e poi tenta la fuga all’estero: in manette badante 40enne

I Carabinieri della Sezione Radiomobile e della Stazione di Soverato, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, S.M.D., 40enne, sottoposto agli arresti domiciliari per maltrattamenti contro familiari e conviventi, ritenuto responsabile di evasione.
Il soggetto, già tratto in arresto qualche giorno fa per un’analoga condotta, dopo essersi arbitrariamente allontanato dalla propria abitazione, si è recato presso l’oratorio salesiano e, senza alcun apparente motivo, ha aggredito violentemente il fratello della ex compagna. A questo punto, il malcapitato si è dato alla fuga per cercare di limitare i danni, rifugiandosi presso la vicina caserma dei Carabinieri, ove ha raccontato i dettagli dell’evento.
Immediatamente, gli operanti hanno attivato le ricerche del soggetto e, dopo averlo individuato presso la sua abitazione, lo hanno portato in caserma per le formalità di rito. Nella circostanza, all’atto della perquisizione veniva trovato in possesso di un porta documenti, con all’interno un biglietto nominativo del pullman in partenza da lì a poco per Roma, nonché altri appunti con l’indicazione degli orari per la tratta area Roma Ciampino-Bratislava; inoltre, nei pressi della porta d’ingresso, erano presenti due valigie, ulteriore conferma del programmato allontanamento dal luogo di detenzione.
La Prima Sezione Penale presso il Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, disponendo la custodia cautelare in carcere.