Cronaca

Ergastolo per Salvatore Gerace, uccise Giuseppe Parretta sotto gli occhi dei familiari

Salvatore Gerace, l’uomo che la sera del 13 gennaio 2018 uccise il 18enne Giuseppe Parretta è stato condannato all’ergastolo.

È quanto stabilito dalla Corte d’Assise di Catanzaro presieduta da Alessandro Bravin che ha accolto così la tesi dell’accusa centrata sulla premeditazione.

Gerace, già noto alle forze dell’ordine, ex sorvegliato speciale nel pomeriggio del 13 gennaio 2018 entrò armato nella sede dell’associazione “Libere Donne”, dove il giovane si trovava in compagnia della madre, Katia Villirillo, la fidanzata, la sorella e il fratellino, ed esplose quattro colpi di pistola, uccidendo a sangue freddo Giuseppe Parretta.