Attualità

Emergenza Covid, Cotronei modello vincente

Possiamo affermarlo senza timore di essere smentiti: la comunità di Cotronei nel corso dell’emergenza Covid ha saputo costruire un modello vincente. Con la maggiore esposizione al rischio, ha dimostrato massima capacità di gestione ed equilibrio.
È quanto dichiara il Sindaco Nicola Belcastro sottolineando che ora con la fase 2, pronta ad essere inaugurata il prossimo lunedì 4 maggio, con restrizioni meno stringenti, l’obiettivo di tutti dovrà essere quello di non vanificare sforzi e sacrifici e continuare a mantenere lo stesso livello di responsabilità, nell’interesse generale di tutti.
Per quanto riguarda i dispositivi di sicurezza e prevenzione, la Protezione Civile ha consegnato al Comune 1500 mascherine. Si sta provvedendo ad acquistarne il più possibile. Da lunedì 4 – informa il Sindaco – inizierà la distribuzione delle mascherine, nella sala consiliare. Dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 16 alle 18. Saranno consegnate a domicilio per quanti avessero difficoltà negli spostamenti.
L’impegno dell’Amministrazione Comunale continua nel rispetto della tutela e della salvaguardia di tutti.
Tra le attività utili a questo obiettivo – ricorda Belcastro – l’Ente ha promosso la disinfestazione del territorio comunale per due volte. La distribuzione dei bonus alimentari è stata gestita nella massima trasparenza e legalità, sottoponendo le istanze pervenute all’attenzione delle forze dell’ordine e la selezione a quella delle assistenti sociali. Per quanto riguarda i buoni alimentari sono stati spesi in totale 46 mila e 900 euro. I buoni sono stati ripartiti tra 201 famiglie, il totale delle persone assistite è di 565. Sono stati consegnati quasi 300 pacchi d’aiuto ai bisognosi, grazie alle donazioni delle famiglie. Il Comune – continua il Primo Cittadino – ha avanzato ed ottenuto dall’Asp il prelievo dei tamponi sugli ospiti delle residenze socio- sanitarie e socio-assistenziali presenti nel territorio comunale. Richiesta che si sta evadendo in questi giorni.
In materia di tributi – prosegue – il Comune ha sospeso le cartelle esattoriali fino al 31 maggio ed è stata richiesta la riduzione della tassa sui rifiuti per quelle imprese rimaste inattive in questi mesi. Siamo fiduciosi – continua Belcastro – che lo Stato risponda positivamente alle richieste avanzate, nel caso contrario il Comune adotterà le misure necessarie.