Cultura & Spettacolo

Domani l’arrivo a San Giovanni in Fiore della VI edizione di “Camminate Gioachimite”

L’assessorato alla cultura, guidato da Milena Lopez, per il VI anno consecutivo ha organizzato per domani, sabato 18 luglio 2020, l’accoglienza per la chiusura a San Giovanni in Fiore delle Camminate Gioachimite.

“Si tratta di una delle più importanti manifestazioni sportive a sbocco turistico-culturale promossa ed organizzata dalla Uisp di Catanzaro – afferma l’assessore Lopez – che sin dal mio insediamento, avvenuto nell’ormai lontano 2015, ho condiviso sostenendola con grande spirito di partecipazione. Ho sin da subito compreso, infatti, la grande valenza dell’iniziativa volta a promuovere la figura di Gioacchino da Fiore e di altri grandi “calabresi” del passato, ma anche il nostro straordinario patrimonio paesaggistico e storico/culturale”.

“Peraltro – prosegue Milena Lopez – la valorizzazione della figura e del pensiero di Gioacchino da Fiore è stata ed è un obiettivo primario nell’azione di governo portata avanti dal sindaco Belcastro e dall’intera giunta comunale. Proprio Belcastro, appena insediatosi, partecipando alla prima seduta del Gal Sila nel luglio 2015 ha chiesto ed ottenuto la riapertura dei termini di un bando, a cui il Comune non aveva partecipato perchè commissariato, ottenendo così un finanziamenti pari a 30mila euro. Questo primo finanziamento è stato, poi, utilizzato per la definizione del sentiero “dell’ Abate” all’interno del perimetro territoriale dell’Ente Parco Nazionale della Sila arrivando a Jure Vetere. Questo sentiero oggi rappresenta la piattaforma su cui l’Ente Parco Nazionale della Sila, su sollecitazione e forte condivisione di Belcastro, nella sua qualità di vicepresidente dell’Ente, ha potuto e voluto avviare la costruzione del“Cammino di Gioacchino da Fiore” nel Parco nazionale della Sila e nell’area MaB Unesco, grazie soprattutto alla sensibilità del Presidente del Parco, Francesco Curcio e dell’intero Consiglio, ed alle sinergie instaurate con il Centro Internazionale di Studi Gioachimiti e con il parroco dell’Abbazia florense, don Battista Cimino. Si tratta di un progetto di straordinaria importanza, finanziato per circa 90mila euro, che, una volta realizzato, traccerà un itinerario turistico-religioso tra i più affascinanti e pregnanti di storia, fede e cultura della Calabria e dell’intero mezzogiorno d’Italia”.

“L’appuntamento di domani con le Camminate Gioachimite– conclude l’assessore Milena Lopez – sarà dunque ancora più pregnante di significato, rappresentando una iniziativa che, con la nuova progettazione in essere, se adeguatamente sostenuta potrà ambire a raggiungere sempre nuovi e più ambiziosi traguardi, contribuendo alla crescita ed allo sviluppo dell’intero Altopiano silano. Mi si consenta, infine, di ringraziare la Uisp di Catanzaro, il suo presidente e tutti i camminatori per aver ideato e portato avanti negli anni questa manifestazione con grande entusiasmo e determinazione”.