Cronaca

Crotone:Respinta dal Tribunale la richiesta di confisca dei beni ai fratelli Vrenna avanzata dalla Dda

Il Tribunale di Crotone ha respinto la richiesta della Dda di confisca dei beni ai fratelli Gianni e Raffaele Vrenna, richiesta che era stata formulata nello scorso mese di novembre  perché secondo gli investigatori il gruppo imprenditoriale dei fratelli Vrenna fosse vicino ai clan di ‘ndrangheta del crotonese. ipotesi particolare.

Il Tribunale di Crotone nello stabilire che non vi sono i presupposti per la confisca ha inoltre sostenuto. che i due imprenditori crotonesi sono stati vittime della criminalità crotonese

La richiesta avanzata dalla Dda si basava sulle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia Pino Vrenna, Luigi Bonaventura e Vincenzo Marino per i quali i fratelli Gianni e Raffaele Vrenna pagavano  per avere protezione.

Il Tribunale di Crotone ha dunque accolto la tesi dei legali dei fratelli Vrenna, Francesco Verri e Francesco Gambardella, respingendo la richiesta di confisca dei beni compreso l’ Fc Crotone Calcio avanzata dalla Dda