Sport

Crotone: A vele spiegate tra qualificazioni ed eventi culturali. Una tre giorni da vivere al Club Velico

Lo sport, in questo momento è sicuramente lo strumento principe che può far uscire Crotone dall’isolamento che vive.
La dimostrazione viene dai risultati ottenuti in questi ultimi anni dal calcio. con la promozione in serie A del Crotone, dalla pallanuoto, che nei giorni scorsi ha conquistato la serie B, dalla pallavolo e nel giro di pochissimi anni dalla vela.
I risultati ottenuti dal Club Velico sono sotto gli occhi di tutti e non solo per quanto riguarda il risultato sportivo.
La città si prepara infatti a vivere da oggi tre giorni importanti.
Fino al 22 maggio si terranno a Crotone gle qualificazioni agli Europei e ai Mondiali Optimist.
80 giovani timonieri si sfideranno per guadagnarsi un posto a due importanti competizioni velistiche.
Tra loro anche un giovane atleta del Club Velico Demetrio Sposato, al vertice delle classifiche di vela avendo di recente conquistato il sesto posto a livello mondiale.
Inoltre, la città ancora una volta registra un sold out di prenotazioni alberghiere in occasione di un grande evento sportivo.
Una circostanza che fino a qualche anno fa sembrava una chimera ed oggi invece rappresenta una realtà consolidata per una Crotone che si sta meritando l’appellativo di “Città dello Sport”.
Tutto ciò si era già verificato con il “Carnival Race” di febbraio non in piena stagione.
L’occasione è data dalla regata nazionale di selezione per i Campionati Europei e Campionati Mondiali di Optimst che vede i migliori 80 giovani top sailor italiani cimentarsi allo “stadio del vento”, il mare della città di Crotone, per provare a staccare il biglietto per i prestigiosi tornei, uno dei quali, l’Europeo si terrà proprio a Crotone il prossimo luglio.
L’iniziativa promossa dal Club Velico, sostenuta dalla Regione, dal Comune di Crotone, dalla Camera di Commercio, dall’Autorità Portuale, da numerose aziende ed enti privati che stanno affiancando il percorso della Città della Vela, sotto l’egida della Federazione Italiana Vela e del Coni, come sottolineato nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso la sede del Club Velico.
Le qualificazioni  consentiranno anche altri atleti crotonesi hanno la possibilità di giocarsi le proprie carte in una competizione che vede ai nastri di partenza il meglio della vela a livello giovanile.
Crotone sta ospitando tante squadre a livello internazionale che scelgono la città ed il suo mare per le particolari condizioni climatiche per i propri allenamenti e stage.
La parte sportiva sarà intervallata da un grande appuntamento culturale che si terrà il 19 maggio alle ore 20.00 nella particolare scenografia dello spazio antistante la sede del Club Velico: “Vento sul Mare” con i “gioielli” di Carmine Abate ed i “racconti” di Gerardo Sacco.
I “gioielli” di Carmine Abate, perché le parole di uno dei più grandi scrittori contemporanei sono pietre preziose incastonate nell’universo della grande tradizione culturale italiana
I “racconti” di Gerardo Sacco, perché il grande maestro orafo crotonese racconta al mondo, attraverso la sua arte, la bellezza e la purezza della terra di Crotone e di Calabria.
Lo spettacolo curato nella parte scenografica dal Teatro della Maruca prevede la lettura da parte di Carmine Abate, accompagnato da lo “Squintetto “e dalle musiche di Cataldo Perri, di una inedita antologia di brani dedicati al mare estratti dai suoi romanzi conosciuto in tutto il mondo.
Gerardo Sacco presenta i suoi monili dedicati al mare e la collezione Eolo, indossati dalle alunne del Liceo Scientifico e del Liceo Classico e dalle atlete del Club Velico Crotone.
A fare gli onori di casa il presidente Francesco Verri e tutti i componenti del Club Velico tra cui il team manager Claudio Perri, Maria Carmela Calindro,  il delegato provinciale del Coni Daniele Paonessa, gli assessori alla cultura ed allo sport del Comune di Crotone.