AUTONOVANTA STRISCIA
METAL CARPENTERIA
cai service

Crotone: Valori sopra il limite nelle acque analizzate dal MeetUp Amici di Beppe Grillo

Pubblicato il 11 agosto 2017 alle 13:54 - di Redazione
Prosegue la campagna di monitoraggio delle acque di balneazione da parte degli attivisti del MeetUp “Amici di Beppe Grillo” , campagna giunta al suo secondo anno messa in campo con l’intento di
monitorare costantemente la qualità del nostro mare è importate per tutelare la salute dei bagnanti.
Da questo 5° prelievo, si legge in una nota, abbiamo conferma che sia necessario un costante monitoraggio lo stato di salute del nostro mare. Le condizioni atmosferiche (pioggia, mare mosso, ecc…) influiscono sulla qualità dell’acqua e sulla balneabilità del mare.
Dai prelievi effettuati il 9 agosto sono risultati questi valori:
# passerella
E.Coli – 592 MPN/100ml *(> 500 MPN/100ml)
Enterococchi – 75 MPN/100ml
# piazzale ultras
E.Coli – 554 MPN/100ml *(> 500 MPN/100ml)
Enterococchi – 63 MPN/100ml
# scivolo disabili
E.Coli – 496 MPN/100ml *(> 500 MPN/100ml)
Enterococchi – 41 MPN/100ml
# cimitero
E.Coli – 677 MPN/100ml *(> 500 MPN/100ml)
Enterococchi – 146 MPN/100ml
Per tutti e quattro i punti monitorati sono stati rilevati risultati oltre il limite, o di poco sotto, da non sottovalutare.
Gli attivisti del Meet Up continuano a chiedere maggior attenzione verso la tutela della salute dei cittadini anche con controlli più frequenti. Il monitoraggio dello stato del mare – sostengono – oltre che un’obbligo, dovrebbe diventare una costante di garanzia per i turisti che vorranno trascorrere la loro estate a Crotone.
“Noi, del meetup Amici Beppe Grillo Crotone -conclude la nota inviata alla stampa –  riteniamo che un solo prelievo al mese, effettuato da Arpacal, per il periodo estivo, sia insufficiente. Ci impegneremo affinché, per Legge, i prelievi siano più frequenti, trasparenti ed i risultati pubblicati immediatamente disponibili.
E’ necessario prendere coscienza delle criticità, analizzarle, individuarne le cause ed eliminarle. A Crotone, l’assenza di un depuratore funzionante, le criticità della rete fognaria ed i numerosi scarichi abusivi sono quelli elementi che sicuramente contribuiscono ai valori così vicini e/o superiori ai limiti riscontrati dal laboratorio che abbiamo incaricato.
Con questo 5° prelievo, i fondi raccolti con la campagna di autofinanziamento sono terminati. Come per il 2016, appronteremo una brochure riepilogativa che presenteremo e divulgheremo a fine estate”.

wesud è aperto alla condivisione di materiale e di idee, la responsabilità civile e penale di manoscritti e immagini ricevute è da imputare esclusivamente agli autori. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi.

Redazione