Cultura & Spettacolo

Crotone: Una mostra d’arte nel Chiostro di Santa Chiara in occasione dei Sepolcri

Per i Sepolcri, una Mostra d’arte Sacra, realizzata dai ragazzi del Liceo Artistico “Santoni” di Crotone e allestita nel Chiostro di Santa Chiara.

Sarà aperta da oggi giovedì dalle 18  fino a mezzanotte e poi ancora il venerdì mattina fino alle dodici, ma forse verrà prolungata per l’intera durata delle festività pasquali.

Il consiglio è di non perderla, anche se non siete cattolici, perché è un percorso intenso di spiritualità, un messaggio tra quelli che solo i ragazzi possono lanciare, con la loro schiettezza e la loro grande semplicità.

Perché con molta naturalezza riescono a raggiungere il cuore con le loro creazioni, questi artisti in erba, che hanno messo su questa mostra all’interno di quello che fu uno dei più grandi monasteri di clausura del Sud Italia.

Dentro quegli spazi austeri e antichi che suscitano tranquillità e meditazione, si aprono come squarci in un cielo limpido, raffigurazioni toccanti della Passione di Cristo o dei Fatti narrati nei Vangeli.

E, forse, per annunciare la Pasqua non poteva esserci una mostra più indicata che questa.

Le opere sono dei giovanissimi artisti: Michael Amato, Matteo Menzà, Wendalina Lidonnici, Maria Teresa De Vito, Antonio Montaleone, Selene Marra, Giada Pugliese, Irma Montesano, Ilaria Notaro, Rachele Lequoque, Lucia Rienzi.

I docenti organizzatori sono invece: Mariangela Parisi, Maurizio Guerra che hanno curato la parte artistica e Maria Teresa Soda che li ha accompagnati alla scoperta degli episodi della narrazione. Un plauso va a tutti loro e al dirigente scolastico Vito Sanzo che ha consentito questo piccolo “miracolo”.

Da parte sua, il parroco don Giovanni Barbara ha ricevuto questo “dono” con immensa gioia e ha con entusiasmo ringraziato i ragazzi per questa loro iniziativa.

Dalle pareti della aule del Liceo, dunque, al silenzio del Chiostro. Queste opere si fanno ammirare e ascoltare e immaginare…

Sembra incredibile ma lì dentro c’è un richiamo reale e genuino, un bisogno di ascolto e comprensione, lì dentro c’è tutto, c’è vita, c’è umanità, c’è “Arte”.  Ma per loro, solo un Gioco, un abile gioco da Ragazzi….