Cronaca

Crotone, UIL PA su riordino delle carriere delle forze di Polizia: “Ancora nulla all’orizzonte per i Vigili del Fuoco”

Mentre il governo con particolare solerzia approva due decreti legislativi correttivi del riordino delle carriere delle Forze di polizia, non c’è ancora nulla all’orizzonte per i Vigili del Fuoco.
“La speranza è quella che il Corpo più amato dagli italiani non rischi di vedere ancora una volta deluse le proprie aspettative” chiosa Alessandro Lupo, Segretario Generale della Uil Pa Vigili del Fuoco, restano infatti ancora senza risposte temi importanti come il rinnovo del contratto sia normativo che economico, l’assicurazione obbligatoria per gli infortuni e le malattie professionali, le tutele previdenziali che faranno dei Vigili del Fuoco i pensionati poveri di un futuro ormai prossimo, le tutele per la sicurezza dei Vigili del Fuoco che si ammalano e muoiono di cancro nell’indifferenza più totale.
“Anche a livello locale la situazione non è tra le migliori” dichiara Enzo Crugliano Segretario Territoriale Uil Pa Vigili del Fuoco di Crotone in riferimento ad una delle problematiche sopra citate dal Segretario Generale nell’anno trascorso nel nostro Comando ci sono stati due infortuni sul lavoro dove il personale ha dovuto effettuare a proprio carico le spese in quanto non abbiamo nessuna tutela sanitaria.
Come Segreteria Territoriale saremo al fianco del Segretario Generale che ha avviato da tempo queste iniziative a tutela del personale del Corpo Nazionale.
“Sarebbe immorale ed inaccettabile una eventuale disattenzione da parte del governo che torni ad emarginare i Vigili del Fuoco” avverte Lupo che conclude “Attendiamo a breve segni tangibili da parte del governo”.