Cronaca

Crotone: Traffico in tilt e lunghe code dalla periferia al centro a causa della nuova rotonda

Raggiungere la scuola e il proprio posto di lavoro, questa mattina, per quanti vivono a Farina è stata un’odissea. Il perché è presto detto, la realizzazione della rotonda nei pressi del Palakro, che a detta degli amministratori “regolerà l’accesso agli incroci di Poggioverde e delle altre traverse limitrofe”.
In realtà dall’avvio dei lavori i disagi, per quanti vivono in periferia e devono raggiungere il proprio posto di lavoro, sono all’ordine del giorno. Nessuno, neppure i ragazzi a bordo degli scuolabus riescono a raggiungere la propria sede scolastica in orario. Fermi, in auto, dalle 7.00 del mattino. Lungo via Nazioni Unite a Crotone principale arteria di accesso alla città per raggiungere il centro cittadino e le diverse sedi scolastiche, ogni mattina è un’odissea.
In realtà servirebbe un piano di urbanizzazione che dia respiro alla periferia, in virtù degli errori derivanti dal passato.
La realizzazione della rotonda sostengono in molti ha appesantito e rallentato il traffico creando tantissima confusione.
Dagli scuolabus, questa mattina, così come dalle auto dei propri genitori i ragazzi sono scesi e hanno raggiunto la propria sede scolastica a piedi, con il timore di venire sorpresi dalla pioggia.
La rotonda infatti strozza il traffico e le vetture, che prima erano incolonnate in doppia fila, devono necessariamente muoversi in fila indiana, con quello che ne consegue.
Facile intuire lo stato d’animo dei cittadini vittime di questo disagio.