Sport

Il Crotone torna alla vittoria, Budimir e Trotta piegano la Fiorentina

Il cielo torna a dipingersi di rossoblù, proprio nel giorno del compleanno di Rino Gaetano. Il Crotone torna alla vittoria e lo fa nel suo stadio, piegando la Fiorentina grazie ai gol di Budimir e Trotta nella prima frazione. Sospiro di sollievo per gli squali che si portano ora a tre lunghezze dalla zona calda del campionato.

CONFERMA PER SIMIC, IN ATTACCO TORNA TROTTA – Nicola conferma Simic e Pavlovic nel quartetto difensivo, complice l’ottima prestazione del ceco durante il turno infrasettimanale e le condizioni dell’acciaccato Martella, tornato in panchina dopo una settimana di stop. Centrocampo offensivo quello dei rossoblù, con Nalini e Stoian sulle corsie esterne, pronti a supportare il tandem d’attacco formato da Budimir e Trotta.
Nella Fiorentina mancano Saponara e Thereau, entrambi infortunati, spazio dunque a Chiesa ed Eysseric alle spalle dell’unica punta Simeone.

BUDIMIR- TROTTA: UNO-DUE MICIDIALE – Aria di derby all’Ezio Scida: il Crotone ospita la Fiorentina, squadra storicamente gemellata con gli eterni rivali del Catanzaro, e il campanilismo che si respira sugli spalti è quello di una vera e propria stracittadina. I padroni di casa ci tengono a far bene dopo le due batoste rimediate in trasferta, e scendono in campo agguerriti sin dai minuti iniziali, spaventando Sportiello & co. già al 6′ con una punizione di Pavlovic dalla lunga distanza che si spegne sul fondo. I viola provano a reagire sul capovolgimento di fronte: Chiesa prende sulle spalle il peso dell’attacco e dal limite sfodera una bordata che si perde in curva. Il Crotone però ha una marcia in più: l’aggressività degli esterni. Nalini e Stoian sono incontenibili e padroneggiano a grandi falcate le rispettive fasce di competenza, bruciando più volte in velocità i terzini avversari, visibilmente in difficoltà. Il ritmo cresce e al 17′ i pitagorici vanno meritatamente in vantaggio grazie al primo gol in campionato del cigno Budimir, bravo a depositare in rete un cross teso di Trotta dalla sinistra. Ma non è finita qui. Neanche il tempo di mettere la palla al centro che il Crotone cala il bis: Trotta ruba palla ad Astori e si invola in un contropiede che diventa letale, l’attaccante si porta a tu per tu col portiere avversario e lo fulmina firmando il 2-0. Al 24′ i padroni di casa potrebbero addirittura aumentare il parziale con lo stesso Trotta, ben servito da Nalini, ma il colpo di testa dell’ex Sassuolo termina abbondantemente aldilà della traversa.
Prima della fine del tempo regolamentare, la Fiorentina trova il modo per accorciare le distanze con il solito Benassi che, in girata, sigla il suo terzo gol consecutivo.

FORCING VIOLA – Nella ripresa Pioli cambia le carte in tavola schierando Gil Dias e Maxi Olivera al posto di Eysseric e Biraghi. La trama però rimane pressoché la stessa della prima frazione e, dopo un paio di sussulti di marca viola, il Crotone torna a sbilanciarsi nel tentativo di chiudere la partita: al 49′ Budimir va vicino alla doppietta personale con un colpo di testa che termina alto sopra la traversa.
Col passare dei minuti cresce il ritmo della Fiorentina, brava a macinare gioco ma non a concretizzare le numerose chance capitate sui piedi di Simeone e Chiesa, i più pericolosi tra i toscani. L’italiano colpisce la traversa al 66′, l’argentino invece si rende pericoloso al 78′ con un colpo di testa che sfiora lo specchio della porta difesa da Cordaz. Il Crotone soffre la pressione avversaria ma stringe i denti e si copre ancor di più con l’ingresso di Ajeti nel finale, mantenendo il risultato fino al triplice fischio dell’arbitro Maresca. Gli squali tornano alla vittoria e si portano a tre lunghezze dalla zona retrocessione.

CROTONE – FIORENTINA 2-1
Marcatori: 17′ Budimir (C), 18′ Trotta (C), 44′ Benassi (F)

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Simic, Ceccherini, Pavlovic; Nalini, Mandragora, Barberis, Stoian (68′ Rohden); Budimir (78′ Simy), Trotta (87′ Ajeti).
A disp.: Festa, Viscovo; Aristoteles, Izco, Suljic, Faraoni, Cabrera, Martella, Crociata.
Allenatore: Davide Nicola

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Laurini (65′ Babacar), Pezzella, Astori, Biraghi (46′ Maxi Olivera); Benassi, Badelj, Veretout; Chiesa, Simeone, Eysseric (46′ Gil Dias).
A disp.: Cerofolini, Dragowsky; Milenkovic, Sanchez Moreno, Hagi, Cristoforo, Lo Faso, Franchescoli, Gaspar.
Allenatore: Stefano Pioli

Ammoniti: 39′ Astori (F), 47′ Budimir (C), 62′ Chiesa (F), 74′ Babacar (F), 74′ Simic (C), 76′ Cordaz (C)

Arbitro: Fabio Maresca di Napoli
Assistenti: Lorenzo Manganelli – Giorgio Peretti
IV ufficiale: Antonio Giua
VAR: Marco Guida AVAR: Luigi Nasca

(Foto in evidenza: Antonino D’Urso)