Cronaca

Crotone: sub sorpreso a pescare ricci di mare nell’AMP, denunciato

Un sub è stato sorpreso, dalle Guardie Giurate del WWF Italia nucleo di Crotone, intento a sgusciare ricci di mare dopo averli pescati nelle acque dell’Area Marina Protetta Capo Rizzuto, zona in cui è vietata ogni attività di pesca.

L’uomo, è stato sanzionato e i 150 ricci che erano stati pescati con il supporto degli uomini della Capitaneria di Porto sono stati ributtati in mare.

Le Guardie del WWF Italia hanno appurato che i ricci venivano puliti sul posto e la polpa messa in vasetti e venduti.
A tale proposito, i volontari del WWF ricordano, che si tratta di prodotto non idoneo al consumo poiché la provenienza non è certificata. Sulla base del disciplinare AMP 2019 la cattura, raccolta e danneggiamento di specie animali vegetali, asportazioni di minerali e reperti archeologici, in riferimento alla legge 394/91 art 30 si rischia l’arresto fino a 6 mesi o ammenda pari 103,90 euro a 12.911,42 in violazione dell’art. 19 comma 3.