Sport

Crotone, sorpasso fallito: il Cagliari strappa un pari allo Scida

Il Crotone non riesce a bissare l’impresa del Bentegodi e viene fermato in casa da un Cagliari rimaneggiato e in inferiorità numerica per gran parte dell’incontro. Agli squali non bastano decine di occasioni e un perenne controllo del gioco, i sardi fanno muro e riacciuffano il vantaggio iniziale di Trotta grazie ad una punizione di Cigarini allo scadere della prima frazione. I pitagorici falliscono il sorpasso ai danni della squadra di Lopez, ma mantengono due punti di vantaggio sulla terzultima.

GLI SQUALI NON CAMBIANO, CAGLIARI IN EMERGENZA – Zenga recupera tutti gli indisponibili ma riconferma in toto l’undici che ha umiliato il Verona al Bentegodi domenica scorsa: nuovamente in campo dall’inizio i nuovi innesti Capuano, Benali e Ricci, quest’ultimo protagonista del tridente insieme a Stoian e Trotta, quest’ultimo preferito a Budimir che si accomoda per la seconda volta in panchina.
Piena emergenza per la formazione sarda, orfana di Joao Pedro, Pavoletti e Barella. Diego Lopez lancia dal primo minuto il neo difensore rossoblù, Leandro Castan, e in avanti si affida all’inedita coppia composta da Farias e Giannetti.

TROTTA LA SBLOCCA, CIGARINI RIACCIUFFA IL PARI – Ennesimo scontro salvezza per il Crotone, rivitalizzato dall’exploit in terra veneta e quest’oggi al cospetto di un Cagliari distante solo due lunghezze in classifica. Una partenza in salita quella degli squali, costretti a sostituire Stoian dopo poco più di dieci minuti, per via di un pestone inflittogli da Pisacane. Al suo posto entra Nalini, in campo dopo qualche mese di stop. I padroni di casa macinano gioco e provano a colpire gli avversari tramite la velocità degli esterni offensivi – perenni spine nel fianco del terzetto difensivo cagliaritano – e i centimetri di Trotta, poco lucido sotto porta in più di un’occasione. Il match stenta a decollare fino al 27′, minuto in cui il Crotone si precipita in avanti con Nalini e trova, grazie all’ausilio successivo del VAR, un calcio di rigore per un contatto tra Faragò e l’esterno pitagorico. Sul dischetto si presenta Marcello Trotta che spiazza il portiere avversario e porta in vantaggio i suoi. Gli ospiti tentano la reazione buttandosi a capofitto verso l’area del Crotone, sfiorando il pari al 36′ con Giannetti, il quale colpisce di testa a botta sicura ma viene neutralizzato da Cordaz, che con uno splendido colpo di reni devia in corner. Nel finale doppia occasione di marca pitagorica: al 39′ Ricci si ritrova tra i piedi la palla buona per il raddoppio ma spreca tirando addosso ai cartelloni pubblicitari, e qualche minuto più tardi (43′) Nalini fa tremare la traversa con una bordata dalla lunga distanza. Prima dell’intervallo Pisacane interviene a gamba tesa su Ricci rimediando il cartellino rosso, ma nonostante l’inferiorità numerica i sardi riescono ad ottenere un’insperato pareggio grazie a Cigarini, che firma l’1-1 direttamente su calcio di punizione.

CROTONE: CHE FATICA – Nella ripresa Zenga butta nella mischia Faraoni al posto di Sampirisi aggiungendo ulteriore rapidità alla manovra dei suoi che dopo pochi secondi dal fischio d’inizio si ritrovano già dalle parti di Rafael, senza però incidere sulle sorti del risultato. Nonostante la scarsa concretezza iniziale il Crotone continua il suo assedio collezionando occasioni con Ricci e Benali, protagonisti anche quest’oggi di una gara piena di grinta e convinzione. Nell’ultimo quarto d’ora gli squali tentano il tutto per tutto inserendo Budimir in avanti, Lopez avverte il pericolo e di conseguenza si copre levando un centrocampista (Cigarini) per lasciar spazio ad Andreolli. Nel finale il Crotone prova ad affondare, segnando anche un gol, annullato dal VAR per un presunto fuorigioco. Al triplice fischio del signor Tagliavento il risultato è 1-1.

CROTONE – CAGLIARI 1-1

Marcatori: 30′ Trotta rig. (Cr), 50′ pt Cigarini (Ca).

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Sampirisi (46′ Faraoni), Capuano, Ceccherini, Martella; Benali, Mandragora, Barberis (71′ Budimir); Stoian (12′ Nalini), Trotta, Ricci.
A disp.: Festa; Rohden, Izco, Suljic, Pavlovic, Simic, Crociata, Ajeti, Simy.
Allenatore: Walter Zenga.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno (42′ Rafael); Pisacane, Ceppitelli, Castan; Faragò, Ionita, Cigarini (75′ Andreolli), Dessena, Padoin; Farias, Giannetti (62′ Lykogiannis).
A disp.: Crosta; Cossu, Romagna, Sau, Deiola, Gagliano.
Allenatore: Diego Lopez.

Ammoniti: 19′ Cigarini (Ca), 56′ Ricci (Cr), 56′ Farias (Cg), 61′ Ceccherini (Cr)
Espulso: 47′ pt Pisacane (Ca).

Arbitro: Tagliavento di Terni; Assistenti: Crispo-Fiorito; IV ufficiale: Nasca; VAR: D’Amato; AVAR: Posado.

(Foto in evidenza: Antonino D’Urso)