Cronaca

Crotone: Sorical riduce la portata idrica in città e nei comuni aderenti a Congesi

Come già accaduto lo scorso 22 settembre u.s. Sorical torna a ridurre la portata idrica nella città di Crotone e nei comuni aderenti a Congesi, il Consorzio nato dopo il fallimento di Soakro e che comprende i comuni di: Petilia Policastro, Mesoraca, Strongoli, Roccabernarda,  San Mauro Marchesato, San Nicola dell’Alto,  e Santa Severina,Verzino, Isola Capo Rizzuto e Crotone
L’azione di Sorical avrà ripercussioni sulla distribuzione idrica nelle abitazioni dei cittadini del capoluogo e dei comuni aderenti al consorzio.
La causa è da ricercare nel mancato pagamento del servizio idrico fornito nel secondo e nel terzo trimestre del 2016.
La Sorical, società che ha in gestione gli acquedotti Regionali della Calabria e il relativo servizio di erogazione di acqua ad usi idropotabili, nei mesi scorsi aveva richiesto il pagamento del debito accumulato sulle forniture fatte direttamente al comune pitagorico, dopo una prima azione di riduzione si registrò la decisione di Sorical di temporeggiare .
Oggi la decisione di ridurre la portata idrica e di conseguenza la difficoltà di Congesi di far fronte al debito.
Il Consorzio, presieduto da Claudio Liotti,  ha di fatto avviato da qualche settimana la riscossione delle bollette che comprendono il consumo da gennaio a giugno 2016.
A tale proposito una nota del Comune di Crotone rende noto che Congesi è in contatto con Sorical per tentare di trovare una soluzione che eviti ai cittadini ulteriori difficoltà