Attualità

Crotone: “Smart City”, sviluppo sostenibile e pianificazione territoriale

Fare in modo che Crotone diventi città smart, ovvero città intelligente, è l’impegno preso, nel corso dell’incontro svoltosi nella sala consiliare del comune pitagorico organizzato dal Collegio provinciale dei Geometri, Energia Calabria, Smart City Instruments e Università della Calabria, che ha avuto come tema centrale “la smart city”.
Ad introdurre l’iniziativa e il concetto di smart city, Maria Oppido, presidente dell’Ordine dei geometri che ha sottolineato come  una “città creativa e sostenibile che sia motore di sviluppo”.
Il presidente dell’Ordine degli Ingegneri Antonio Grilletta ha invece sotolineato che”le buone idee non hanno colori politici e devono essere accompagnatte fino al loro compimento. Grilletta ha inoltre invitato la deputata del M5S, Elisabetta Barbuto che ha concluso i lavori del convegno, l’invito ad accompagnare Crotone nel suo sviluppo “perché il nostro è un territorio marginale e marginato nello stesso tempo”.
Si è poi passati all’illustrazione del Piano energetico comunale e degli obiettivi che si prefigge, tema affrontato dall’ingegnere Enrico Ninarello, esperto in gestione dell’energia.
Un confronto che ha consentito di sottoporre all’attenzione dei presenti le proposte locali, in tema di città  sostenibile. Attraverso una nuova visione, che guarda ad un lungo periodo sono stati definiti gli e le linee d’azione intorno alle quali ci si dovrà muovere. I progetti, dovranno pertanto, essere realizzati  coinvolgendo più aree,  allacciando partnership pubbliche-private che vedano insieme: istituzioni, mondo della ricerca, imprese e terzo settore.
Affinchè una città possa veramente definirsi smart dovrà essere in grado di controllare e gestire i rifiuti, utilizzando le risorse energetiche rinnovabili.
Le conclusioni dell’incontro sono state tracciate dalla deputata del M5S Elisabetta Barbuto che, in virtù della sua nomina a componente della Commissione Trasporti, si è detta disponibile a lavorare in questa direzione e in sinergia sottolinenando come: “con un po’ di buona volontà e la collaborazione di tutti riusciremo a far diventare anche Crotone una città intelligente”.