Politica

Crotone, Sergio Arena chiede al PD crotonese di proseguire il cammino iniziato con le elezioni regionali

“La politica è fatta di scelte e dell’assunzione delle responsabilità che esse richiedono. Le ultime elezioni regionali hanno rappresentato un importante appuntamento per il Partito democratico crotonese e hanno definitivamente tracciato l’indirizzo politico che esso seguirà nelle prossime elezioni amministrative”.

E’ quanto scrive Sergio Arena, candidato al Consiglio Regionale alle ultime competizioni elettorali in all’assemblea svoltasi lo scorso 22 giugno, alla quale l’area a cui appartiene lo stimato professionista non ha preso parte.

“Una strada – prosegue Arena – basata su un rinnovato confronto tra il PD e le forze sociali, associative e imprenditoriali maggiormente attive e rappresentative in città. Il Partito democratico deve tornare ad essere interlocutore credibile ed autorevole di tali forze e può esserlo solo se pone fine ad una stagione fallimentare e a rapporti ambigui con quelle forze politiche che hanno sostenuto la precedente maggioranza ed un consiglio comunale sciolto a seguito di una nota vicenda giudiziaria”.

“Questa linea, che ho deciso di sposare personalmente con la mia candidatura alle elezioni regionali, ha già dimostrato la sua validità: il PD, – continua Arena – pur con tutte le gravi divisioni al suo interno e le pressioni ricevute dall’esterno, si è confermato come il primo partito in provincia ed il terzo in città”.

“Solo la chiarezza  – prosegue Arena -dimostrata nel rimarcare l’autorevolezza e l’indipendenza del PD a Crotone ha permesso di richiamare in seno al partito alcuni dirigenti ed iscritti che vi si erano allontanati in contrasto con la deriva che ormai esso aveva intrapreso. La stessa chiarezza che permetterà di fare del PD la base di una nuova area politica che si proporrà alla città alle prossime elezioni”.

In questo senso – conclude Sergio Arena –  accolgo positivamente il messaggio del commissario della Federazione provinciale Franco Iacucci che, nel rimarcare coerentemente la linea già tracciata ed in sintonia con la Segreteria Zingaretti, intende aprire il Partito ad una nuova stagione di rinnovamento e confronto con le altre forze realmente progressiste, i movimenti e le associazioni impegnate nel Terzo settore”.