Cronaca

Crotone, riunione in prefettura su monitoraggio e verifica pianificazione emergenza comunale e Provinciale

Il Prefetto di Crotone, Tiziana Tombesi, ha presieduto, nella giornata di ieri, 19 febbraio 2020, una riunione, per fare il punto sullo stato di attivazione delle pianificazioni di emergenza prevista dal nuovo Codice della Protezione Civile.

Alla riunione hanno preso parte, oltre ai vertici delle Forze di Polizia, alla Capitaneria di Porto, al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, i Sindaci e Commissari Straordinari dei Comuni della Provincia, la Provincia di Crotone, il Dipartimento della Protezione Civile regionale, il Centro funzionale multirischi dell’Arpacal, l’Autorità di Bacino, i rappresentanti dell’ANAS, del Consorzio di Bonifica Ionio Crotonese, della Croce Rossa Italiana, nonché l’Ufficio Tecnico dighe della Calabria, Autorità Idraulica Regionale.

Nel corso dell’incontro, i rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile regionale hanno illustrato le nuove linee-guida per la redazione dei Piani di Protezione Civile comunali, adottate recentemente dalla Regione Calabria, le quali rivestono un ruolo di estrema importanza per la prevenzione degli scenari di rischio potenziali nel territorio crotonese e per la definizione delle opportune strategie operative.

Il Prefetto ha richiamato l’attenzione dei Sindaci sulla necessità di adeguare i Piani di emergenza comunali tenendo in considerazione le caratteristiche peculiari dei territori e delle popolazioni, anche approntando efficaci sistemi di comunicazione, compresa la segnaletica di emergenza.

A tale riguardo i rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile regionale hanno sottolineato che dal prossimo luglio il Dipartimento nazionale della protezione civile attiverà l’applicazione IT ALERT per tutto il territorio nazionale che consentirà ai cittadini di ricevere in tempo reale le comunicazioni di emergenza.