Cronaca

Crotone: Ritardi e disservizi nella consegna della posta a Papanice, il consigliere Enrico Pedace scrive a sindaco e prefetto

“Non è ammissibile che nell’era della comunicazione, il primo mezzo per comunicare diventa il primo fardello sulle spalle della gente comune”. È quanto scrive, il consigliere comunale Enrico Pedace, in una lettera inviata al Prefetto di Crotone, al Sindaco e al Direttore Ufficio Smistamento Posta, in cui chiede un intervento immediato e risolutivo in relazione alla mancata consegna della posta nella frazione di Papanice.
“Ormai da tanti, troppi mesi, – scrive Pedace – nella piccola frazione di Papanice si sta verificando un disservizio che sta diventando un vero e proprio problema sociale.
La posta non viene consegnata, posta di ogni genere, dalle bollette( che avvolte arrivano scadute) a raccomandante, fino alla mancata consegna di lettere riguardanti istituzioni di ogni genere. Un postino assente, sembra che lo stesso consegni solo qualche raccomandata, causando non pochi problemi all’utenza, basti pensare alle convocazioni da parte dell’INPS o dell’INAIL per visite legate a pensioni, comunicazioni da parte di istituti sanitari, prenotazioni e quant’altro può essere comunicato via posta.
La situazione – prosegue Pedace – è diventata insostenibile, basti anche pensare agli anziani, alle loro difficoltà nel reperire la propria posta. Più volte ho sollevato questo problema, in qualità di consigliere comunale mi sono recato, ben quattro volte nel solo anno 2018, dal direttore smistamento posta di Crotone, ma nessuna soluzione è venuta fuori, solo promesse mai mantenute. Nel concludere la sua missiva Pedace sostiene che “la situazione incresciosa “persiste ancora oggi e la comunità non vede riconosciuto un servizio fondamentale come quello della consegna della posta”.

Articoli correlati